ARCHIVIO COOPERAZIONE 

MONDO – Migranti. In crescita morti e dispersi nel Mediterraneo

Nel Mediterraneo senza più alcun dispositivo di soccorso, dove i salvataggi sono affidati solo agli interventi a singhiozzo della Guardia costiera libica, settembre e’ stato il mese con il tasso di mortalità più alto che sia mai stato registrato: quasi il 20% di chi è partito a settembre risulta morto o disperso. Related posts / Posts Simili/Correlati: Le attività della Cooperazione Italiana in Tunisia Mediterraneo, Crisi migranti: Frontex attacca Ong [Italia] Migranti: operativo il decreto Minniti-Orlando, nuove procedure per richiesta di asilo Immigrazione e dati Istat 2017 UE, Assistenza Umanitaria:…

Read More
ARCHIVIO GEOPOLITICA 

L’audacia della Tunisia

L’importanza del dibattito avviato in Tunisia dal Colibe, la commissione incaricata dal presidente Béji Caïd Essebsi di proporre misure favorevoli alle libertà individuali, non dovrebbe essere sottostimato. Niente è scontato: “proponete, io sceglierò”, ha detto in sostanza il Presidente, un uomo che ci tiene alla sua autorità. Ma se la commissione continua, è una rivoluzione che si prepara, che piazzerà la Tunisia in cima alla riforma dei Paesi musulmani. Related posts / Posts Simili/Correlati: Repubblica di Malta Giornalismo internazionale, informazione controllata ? Rifiuto della disuguaglianza e avversione al cambio della…

Read More

Tunisia. Un mese di prigione per aver fumato in pubblico durante il Ramadan

Il tribunale cantonale di Bizerte, nel nord della Tunisia, ha condannato ad un mese di prigione, lo scorso 12 maggio, un uomo accusato di “attentato ai buoni costumi” per aver fumato in pubblico in pieno mese di Ramadan, secondo una fonte giudiziaria. L’accusato ha dieci giorni di tempo per fare appello. Related posts / Posts Simili/Correlati: Dossier Caritas 2014: sintesi italia U.E., Droga: Rapporto Europol e Emcdda Iran, Mecca: autorità di Teheran boicottano hajj I principi che regolano il dibattimento: la pubblicità delle udienze. India, Dalit protestano contro discriminazione

Read More

Olio d’oliva, smettiamo di far finta di non sapere

La consueta propaganda politica quando arriva il momento delle elezioni telefona ai soliti giornalisti lecchini per far scrivere bufale un tanto al chilo, pur sapendo che, quanto pubblicheranno, faranno arrabbiare (uso questo termine leggero) i vari cittadini italiani. Di cosa parliamo questa volta ? Dell’Olio che arriva dalla Tunisia senza dazzi doganali. Ebbene, per chi ci crede o fa finta di non saperlo, ve lo scriviamo di seguito, con alcuni dati. Related posts / Posts Simili/Correlati: Italia, Prodotti bio: Giro d’affari di 2,1 miliardi euro Il progetto regionale di sviluppo…

Read More

Il progetto regionale di sviluppo 26

Il mutare del contesto internazionale, l’attenzione nell’ambito della cooperazione internazionale sul Mediterraneo, il Medio Oriente e l’Africa sub sahariana, vede la Toscana nel rafforzare la presenza ormai pluriennale in Tunisia, dove lavora sul decentramento e il sostegno alle istituzioni locali. Inoltre la Toscana è attiva da anni in Libano su temi che riguardano l’assistenza socio-sanitaria, e in Palestina e Israele, per favorire il dialogo fra gli enti locali. Related posts / Posts Simili/Correlati: Toscana, esportazioni in ripresa Toscana, Economia: rallenta export da inizio anno Italia, Dove investono i cinesi Le…

Read More