Tunisia. Un mese di prigione per aver fumato in pubblico durante il Ramadan

Il tribunale cantonale di Bizerte, nel nord della Tunisia, ha condannato ad un mese di prigione, lo scorso 12 maggio, un uomo accusato di “attentato ai buoni costumi” per aver fumato in pubblico in pieno mese di Ramadan, secondo una fonte giudiziaria. L’accusato ha dieci giorni di tempo per fare appello. Related posts / Posts Simili/Correlati: Dossier Caritas 2014: sintesi italia U.E., Droga: Rapporto Europol e Emcdda Iran, Mecca: autorità di Teheran boicottano hajj I principi che regolano il dibattimento: la pubblicità delle udienze. India, Dalit protestano contro discriminazione

Read More

Le attività della Cooperazione Italiana in Tunisia

Gli interventi vengono definiti sulla base delle priorità individuate dal governo tunisino nei Piani di sviluppo quinquennali. Dal 1988 il programma viene stabilito nel corso delle sessioni della Gcm, Grande commissione mista, a cadenza triennale. Related posts / Posts Simili/Correlati: Ford Ka: problemi di consegne e promozioni impossibili Ambiente, Obama: stop trivellazioni Artico e costa Atlantica ALTO COMMISSARIO PER I RIFUGIATI: CRISI DI RIFUGIATI E SFOLLATI IN AUMENTO E SEMPRE PIU’ IMPREVEDIBILI UE, Assistenza Umanitaria: In arrivo 147 milioni di euro Pechino, il ruolo della Cooperazione Italiana (1)

Read More

Repubblica di Malta

Malta, ufficialmente Repubblica di Malta (in maltese Repubblika ta’ Malta, in inglese Republic of Malta), è uno stato insulare dell’Europa meridionale, membro dell’Unione Europea. È un arcipelago situato nel Mediterraneo, nel canale di Malta, a 80 km dalla Sicilia, a 284 km dalla Tunisia e a 333 km dalla Libia, compreso nella regione fisica italiana. Con un’estensione di 316 km², è uno degli stati più piccoli e popolati al mondo. La sua capitale è La Valletta e la città più abitata è Birkirkara. L’isola principale è caratterizzata da un grande…

Read More
ARCHIVIO COOPERAZIONE 

UE, Assistenza Umanitaria: In arrivo 147 milioni di euro

L’Unione europea investirà oltre 247 milioni di euro per l’assistenza umanitaria degli abitanti dei paesi colpiti dalla guerra in Libia e per le persone costrette a scappare dai loro paesi in guerra, dal Ciad all’Egitto alla Tunisia. Altri 50 milioni saranno distribuiti dall’Ue per i rifugiati arrivati nei paesi europei e i rimpatri. L’Italia ha presentato progetti per 13 milioni, chiedendo i fondi per i rimpatri e le frontiere. Sono alcuni dei dati resi noti da Francesco Luciani – della Direzione generale Affari interni e responsabile per i rapporti con…

Read More

SIRIA, NETTEZZA URBANA: 7 MLN EURO PER NUOVE ATTREZZATURE

In occasione delle riunioni annuali delle istituzioni finanziarie arabe che si sono tenute nei primi di aprile a Damasco in Siria, il Ministro tunisino della Pianificazione e della Cooperazione Internazionale ha firmato un memorandum d’intesa con il Direttore Generale e Presidente del Consiglio di Amministrazione del Fondo Arabo per lo Sviluppo Economico (FADES) per l’accordo alla Tunisia di un dono di 7 milioni di euro che sarà destinato all’acquisto ed al rinnovo di attrezzature per la nettezza urbana che sono state danneggiate durante la rivoluzione. Il Responsabile del Fades ha…

Read More