Mosul, Il dramma delle donne non musulmane

Dal giugno 2014 il califfato ha giustiziato ben 250 ragazze non musulmane prigioniere (per lo più yazide e cristiane) che si erano rifiutate di diventare schiave sessuali. Più di recente, 19 ragazze yazide sono state rinchiuse in una gabbia di ferro e bruciate vive davanti a una folla di centinaia di persone, per essersi rifiutate di fare sesso con i jihadisti. Related posts / Posts Simili/Correlati: Mosul, emergenza: metà sfollati sono bambini Mosul, Isis sventola possedere armi chimiche Un trauma vedere giovani rivoltarsi contro la propria patria Iraq – Mosul,…

Read More