ARCHIVIO ATTUALITA' 

U.E. – Droghe nelle acque reflue. Rapporto EMCDDA

Gli ultimi risultati del più grande progetto europeo sulla scienza emergente di analisi delle acque reflue ,sono stati presentati oggi dal gruppo europeo SCORE, in associazione con l’agenzia europea delle droghe (EMCDDA). Il progetto ha analizzato le acque reflue di 56 città europee in 19 Paesi nel marzo 2017 ed ha analizzato i consumi di droghe dei loro abitanti. Da Berlino a Vilnius e da Helsinki a Barcellona, ??lo studio ha analizzato i campioni giornalieri di acque reflue nei bacini di raccolta degli impianti di trattamento delle acque reflue (WWTP)…

Read More

U.E. Indagine su Poverta’. Italia in ascesa costante

Secondo Eurostat, in Italia il 28,7% della popolazione e’ minacciata di poverta’ e esclusione sociale contro il 25,5% del 2008. In assoluto il numero di persone e’ passato da 15,08 milioni di persone a 17,47 milioni. I dati per l’Italia risalgono al 2015. Rispetto alla popolazione, fanno peggio dell’Italia solo Bulgaria (40,4%), Grecia (35,6%), Lituania (30,1%) e Romania (38,8%). Related posts / Posts Simili/Correlati: Non dimentichiamo le malattie dei poveri Grecia, il business delle ONG sugli immigrati U.E. – Droghe nelle acque reflue. Rapporto EMCDDA L’ondata di calore in Europa…

Read More

Italia, Cooperazioni: Incaricato Dipartimento Giustizia Minorile per vigilanza crediti alimentari

COOPERAZIONE IN MATERIA DI OBBLIGHI ALIMENTARI IN AMBITO COMUNITARIO – REGOLAMENTO CE N.4/2009 DEL CONSIGLIO DEL 18.12.2008 Dal 18 giugno 2011, il Ministero della Giustizia – Dipartimento per la Giustizia minorile è stato individuato quale ”Autorità Centrale” per l’Italia incaricata di adempiere agli obblighi derivanti dal regolamento CE n. 4/2009 del Consiglio del 18.12.2008, in materia di recupero effettivo dei crediti alimentari in situazioni transfrontaliere. A tale ufficio dovranno essere inoltrate le istanze provenienti dai seguenti Stati: Belgio, Bulgaria, Repubblica Ceca, Germania, Estonia, Irlanda, Grecia, Spagna, Francia, Cipro, Lettonia, Lituania,…

Read More

Repubblica Ceca, Le gitane sterilizzate non saranno risarcite

Il Governo della R.Ceca ha dichiarato d’essere dispiaciuto per le sterilizzazioni illegali delle gitane in epoca comunista, ma di non volersi assumere la responsabilità degli “errori individuali” dei medici che le hanno realizzate. Michael Kocab, ministro dei Diritti Umani, ha chiarito che il suo Gabinetto ha varato norme per chiudere con una pratica che ufficialmente è cessata con la caduta del regime in Cecoslovacchia nel 1990, ma che, secondo i difensori dei diritti umani, è proseguita fino al 2003. La sterilizzazione obbligata fu usata per frenare il tasso di fertilità…

Read More