Regno d’Aragona

La conquista catalana di Maiorca (1229) e di Ibiza e Formentera (1235), da parte di Giacomo I d’Aragona, e quella di Minorca (1287) da parte di Alfonso III, significarono l’annessione delle Isole Baleari al mondo cristiano occidentale. Sotto la Corona d’Aragona le Isole Baleari ebbero proprie istituzioni di autogoverno. Lingue ufficiali furono il latino ed il catalano che restarono in vigore fino alla vittoria di Filippo V il quale con i Decreti de Nueva Planta (1715) abolì gli usi idiomatici e le istituzioni proprie delle Isole Baleari, introducendo autoritariamente la…

Read More

La crociata dei baroni e conquista dell’Occitania

Furono molti i signori e non pochi i prelati dell’Île-de-France, dell’Orleanese e della Piccardia che risposero all’appello, e intorno alla metà del 1209 circa 10.000 armati (50.000 secondo il cronista Pietro di les Vaux-de-Cernay) si erano radunati e accampati di fronte a Carcassonne, mentre altri soldati erano stati radunati a Lione dal capo della crociata, Arnaud Amaury, ed iniziarono a marciare verso Sud, verso la Linguadoca. In giugno Raimondo di Tolosa, riconoscendo l’impossibilità di dare vita ad una coalizione in grado di contrastare i crociati, avviò trattative con Roma e…

Read More

Crociata Albigese

La crociata ebbe luogo tra il 1209 e il 1229 contro i catari e fu indetta da papa Innocenzo III nel 1208 per estirpare il catarismo dai territori della Linguadoca. Il catarismo fu un movimento eretico cristiano diffusosi poco dopo l’anno 1000 e soprattutto tra il 1100 e il 1200, nell’Europa meridionale, nei Balcani, in Italia e in Francia, nella Linguadoca, prevalentemente nella regione di Albi (da cui originò il nome Related posts / Posts Simili/Correlati: Stato crociato Arnaud Amaury Castelli di Lastours Lotta al Catarismo La crociata dei baroni…

Read More