AMBIENTE ARCHIVIO 

Emissioni mondiali CO2 di nuovo in crescita

Dietro le promesse di de-carbonizzazione dell’economia, il greenwashing e le parole politiche, la realta’ e’ sempre la’, spietata. Dopo tre anni di stagnazione, le emissioni umane di diossido di carbone (CO2) sono ricominciate a crescere nel 2017, rovinando le speranze di vedere l’umanita’ ad iniziare la diminuzione delle sue emissioni. E’ la maggiore constatazione che si evince dai lavori pubblicati oggi 13 novembre sulla rivista Earth System Science Data, dal consorzio scientifico Global Carbon Project (GCP) che stila, ogni anno dal 2006, il bilancio delle emissioni mondiali di CO2. Related…

Read More
ARCHIVIO SOCIETA' 

Nigeria, Il carburante che ammazza migliaia di bimbi ogni anno

Mentre stai cercando di capire qualcosa, decina di migliaia di bimbi sono morti in Nigeria. Solo nel 2012 qualcosa come 16.000 sono morti durante il loro primo mese di vita grazie agli effetti devastanti per la salute dalle esalazioni del petrolio. Sono morti evitabili. Il 70%, circa 11.000, sarebbero sopravvissuti almeno il primo anno se non fossero stati esposti agli idrocarburi durante la propria quotidianita’, secondo lo studio “The effect of oil spills on infant mortality: Evidence fronm Nigeria” (gli effetti del petrolio sulla mortalita’ infantile: il caso della Nigeria),…

Read More

Nigeria, Eni: taglio produzione di 50 mila barili al giorno.

L’Eni ha annunciato oggi, un taglio alla produzione dei pozzi nel Delta del Niger, il cuore petrolifero della Nigeria. È già successo pochi giorni fa. Infatti si tratta di un altro taglio alla produzione, giustificato dall’amministratore delegato della multinazionale italiana Paolo Scaroni, come clausola di “forza maggiore”. Il taglio di oggi, inciderà quasi un terzo sulla produzione totale del cane a sei zampe in Nigeria: 50 mila barili in meno al giorno. Related posts / Posts Simili/Correlati: Le attività della Cooperazione Italiana in Tunisia [Firenze] Disastro Torrigiani: la procura archivia…

Read More

Artico, Produzione petrolio: attivato primo impianto

Il primo impianto petrolifero entra in produzione nell’Artico, nel mare di Barents. Le stime parlano di un giacimento che contiene riserve pari a 180mila di barili e permetterà una produzione giornaliera di 100mila barili al giorno, 65mila dei quali in quota di una azienda Italiana.  Related posts / Posts Simili/Correlati: Liberi dai Fossili, in difesa dell’ambiente Olanda – Amsterdam, Energia pulita: Dal carbone al gas naturale Un’alternanza a salvaguardia dell’ambiente 100 aziende nel mondo le maggiori responsabili del riscaldamento climatico [Ambiente] Oceano Artico: Presenza altissima di microplastiche

Read More

Norvegia, Isole Lofoten: Prospezioni petrolifere in attesa di rapporto ambientale

Il dibattito tra l’industria petrolifera e gli ambientalisti sull’impatto delle prospezioni petrolifere a largo delle isole Lofoten continua a essere molto acceso. Da una parte, l`associazione delle industrie petrolifere norvegesi (OLF) dichiara che l`impatto delle indagini sulla fauna ittica risulta minimo, mentre l`associazione ambientalista locale “Natur og Ungdom” sostiene la necessità di attendere che l`Istituto oceanografico di Bergen Oceanic Research Institute pubblichi un approfondito, dettagliato e rapporto finale sulla situazione. Related posts / Posts Simili/Correlati: Italia. Risorse per energie rinnovabili dirottate verso il nucleare. Biocarburanti, 15 miti da sfatare per…

Read More