ARCHIVIO GEOPOLITICA 

Gerusalemme è una bomba a orologeria?

Lo Stato di Israele mantiene le sue istituzioni governative centrali nella Città Santa. Allo stesso tempo, lo Stato della Palestina prevede Gerusalemme come capitale del potere. Tuttavia, nessuno dei due diritti è ampiamente accettato a livello globale. La lotta per Gerusalemme risale a oltre 5.000 anni ove è stata assediata molte volte. Tuttavia, le basi dello scontro arabo-israeliano, in corso, sono accreditate per l’ascesa al sionismo e al nazionalismo arabo. Questo conflitto attuale è iniziato verso la fine del diciannovesimo secolo e continua ancora oggi. Related posts / Posts Simili/Correlati:…

Read More

Storia del narcotraffico. Il secondo libro del figlio su Pablo Escobar

Nessuno piu’ di Juan Pablo, figlio di Pablo Escobar, il capo del cartello di Medellin che negli anni 80 e inizio dei 90 sconvolse col sangue la Colombia, conosce come il mondo del narcotraffico sia fatto dentro e fuori. Per questo, pensa che il miglior metodo per combatterlo sia “dichiarare la pace alle droghe”. Related posts / Posts Simili/Correlati: Contact [INCHIESTA GIORNALISTICA] MTB nel Chianti: Plagio progetto turismo America Latina, Narcotraffico: La nuova geografia War on drugs. Los Cabos in Baja California/Messico, la citta’ piu’ violenta al mondo I narcotrafficanti…

Read More

Profughi palestinesi, il diritto alle cure a caro prezzo

Il diritto alla sanità ai profughi palestinesi viene negato in quanto l’ospedale non consente loro visite ed operazioni gratuite, e quindi, i loro diritti sono praticamente inesistenti. L’aiuto che viene erogato ai turisti europei ed alle famiglie agiate è differente, perché accessibile con semplice modalità di ticket. Related posts / Posts Simili/Correlati: Mondo, Salute: Aumento delle bevande zuccherate Salute, Il pap test annuale Farmacie Italiane. Fatturato di 25,2 miliardi euro nel 2016 USA, Marijuana: pericolosa per cervello adolescenti MONDO/Atlante delle dipendenze. Tabacco e alcool in testa. Addiction

Read More

Carceri Israeliane, 24 giornalisti palestinesi detenuti

Il PPS – Palestinian Prisoner’s Society – ha scritto, in un comunicato, che 24 giornalisti palestinesi sono stati attualmente detenuti nelle carceri israeliane. Il giornalista palestinese maggiore anzianità di servizio, in base al PPS, è Mahmoud Issa Moussa che ha scontando l’ergastolo dal 1993. Nel frattempo, Ahmad Hasan al-Saifi sta scontando la pena da sette anni, Salah al-Din Awwad, Muhammad Nimr Asida, Walid Ali, Qutayba Qassem , Sami al-Saie, e Hazim Nasser – tra otto mesi e sette anni. Sette giornalisti palestinesi sono tenuti in detenzione amministrativa – l’internamento senza…

Read More

Le Crociate

Le Crociate furono una serie di guerre, combattute tra l’XI e il XIII secolo fra eserciti di regni cristiani europei ed eserciti musulmani prevalentemente sul terreno dell’Asia minore e nel Mediterraneo orientale. Poiché esse furono benedette e spesso invocate dal Papato e motivate da un sentimento eminentemente religioso che intendeva liberare dall’occupazione musulmana la terra ove nacque, predicò e morì Gesù Cristo, vengono spesso definite “guerre di religione”. Tuttavia, esse ebbero di fatto anche non trascurabili moventi politico-economici all’interno del mondo feudale medievale europeo e bizantino, e come concreto fine…

Read More