ARCHIVIO ATTUALITA' 

[Marocco] Lotta alla droga. 600 arresti in due giorni

In Marocco, sono stati messi a segno 644 arresti in meno di 48 ore a Oujda, cittadina nel nord del Paese: una retata antidroga della polizia, ha sottolineato la prefettura, nell’ambito di un programma “di lotta alla delinquenza, per rafforzare lo spirito di sicurezza e la tranquillità dei cittadini”. Per due giorni, il centro più orientale del Paese, a pochi chilometri dal confine algerino, è stato setacciato: 533 sono finiti in manette in flagranza di reati e 91 erano ricercati anche con mandati internazionali. Related posts / Posts Simili/Correlati: Italia,…

Read More

La storia dei Cazari

I Cazari (o anche K(h)azari o più raramente Khazary) (ebraico sing. Kuzar כוזרי plur. Kuzarim כוזרים; turco sing. Hazar plur. Hazarlar; russo sing. Хазарин plur. Хазары; tataro sing Xäzär plur. Xäzärlär; greco Χαζάροι/Χάζαροι; persiano خزر Khazar; latino Gazari o Cosri) sono una confederazione di popolazioni turche seminomadi originarie delle steppe dell’Asia Centrale in cui confluirono elementi iranici, slavi ed i resti dei Goti Orientali di Crimea. Nel VII secolo fondano il Khanato di Khazaria nelle regioni più sud-orientali dell’Europa, vicino al Mar Caspio ed al Caucaso. Oltre alla regione oggi…

Read More

Tibet, Resta irrisolta la situazione dei diritti umani

Nel solo Tibet orientale dalla primavera 2008 ad oggi vi sono state oltre 260 proteste pubbliche a dimostrazione del fatto che i Tibetani non si sono ancora arresi all’occupazione cinese. Negli ultimi venti anni è notevolmente aumentata la quantità delle proteste in Tibet ma sono cambiati anche gli attori delle manifestazioni: se negli anni ’90 dello scorso secolo erano soprattutto monache e monaci buddisti ad accettare il rischio dell’arresto con tutte le sue conseguenze, oggi anche scrittori, intellettuali, registi, contadini, nomadi, cantanti, blogger, commercianti e insegnanti partecipano alle manifestazioni. L’ampio…

Read More