ARCHIVIO Giurisprudenza 

[ITALIA] Diritto all’oblio: il tempo non è l’unico elemento da considerare. Garante Privacy

Il trascorrere del tempo è senz’altro l’elemento più importante per valutare l’accoglimento di una richiesta ad “essere dimenticati”, ma l’esercizio del cosiddetto “diritto all’oblio” può incontrare altri rilevanti limiti, come precisato dalla giurisprudenza comunitaria e dal lavoro condotto dal Gruppo dei Garanti europei. Proprio queste ulteriori circostanze ha dovuto prendere in considerazione l’Autorità italiana nell’esaminare il ricorso presentato da un alto funzionario pubblico che chiedeva la rimozione di alcuni url dai risultati di ricerca ottenuti digitando il proprio nominativo su Google. Related posts / Posts Simili/Correlati: Non dimentichiamo le malattie…

Read More

Comunicati stampa, per quale motivo pubblicarli gratis?

Il comunicato stampa è un testo, generalmente di una-due pagine utilizzato da molte aziende per comunicare a giornalisti ed esperti di comunicazione le proprie iniziative e novità sui prodotti. Riporta tutte le informazioni utili per realizzare articoli inerenti alla notizia che intende comunicare.(1) Il problema sorge nel momento in cui chi riceve il comunicato lo pubblica gratuitamente sul suo blog o sito web, ma colui che lo ha scritto riceve un compenso per svolgere la redazione del testo. Quindi la domanda è, per quale motivo pubblicare gratuitamente un comunicato ?…

Read More

La struttura di una notizia o articolo

Eccovi di seguito alcune indicazioni su come scrivere la notizia e su come presentarla “esteticamente”, con accenni al giornale cartaceo tradizionale e a quello online. Cappello: nella prima parte della notizia, il cappello o l”incipit” un tempo si seguiva la regola delle cinque w, ereditata dal giornalismo anglosassone: “who, what, where, when, why”, ovvero si davano informazioni sulla notizia in termini di chi, che cosa, dove, quando, perché, a cui si aggiungeva la sesta domanda, come…Il cappello non deve essere troppo lungo e la scelta delle variabili da inserire è…

Read More

Cresce in Germania lo spionaggio industriale: + 25%

Dalla Germania arriva una notizia allarmante : lo spionaggio industriale nei confronti di imprese tedesche e’ aumentato del 25% l’anno scorso rispetto al 2007. Lo si evince da una intervista rilasciata dal capo della polizia Joerg Ziercke, al quotidiano Handelsblatt. Migliaia di mail-spam e virus trojan rubano ogni anno i segreti della concorrenza nel mondo dell’Industria in Germania: ‘l’economia dovrebbe proteggersi meglio”, ha osservato Ziercke, spiegando che i casi accertati di spionaggio sono stati 400 nel 2008. Se pur con molte cautele, anche alcune aziende tedesche,confermano il proliferare dello spionaggio…

Read More