ARCHIVIO GEOPOLITICA 

India, Dalit protestano contro discriminazione

L’India rischia di dover affrontare un 2018 difficile, durante il quale le prossime elezioni politiche possono fungere da pretesto per un aumento delle violenze contro le minoranze Dalit, Cristiani e Musulmani. Nei scorsi giorni centinaia di migliaia di Dalit hanno protestato a Mumbai contro il perdurare della discriminazione nei loro confronti e contro la violenza da parte dei nazionalisti hindù, in seguito della morte violenta del 28enne Rahul Phatangale. Il giovane dalit è stato ucciso a Pune lo scorso 1 gennaio 2018 da un presunto nazionalista hindù, durante le commemorazioni…

Read More

Tunisia. Un mese di prigione per aver fumato in pubblico durante il Ramadan

Il tribunale cantonale di Bizerte, nel nord della Tunisia, ha condannato ad un mese di prigione, lo scorso 12 maggio, un uomo accusato di “attentato ai buoni costumi” per aver fumato in pubblico in pieno mese di Ramadan, secondo una fonte giudiziaria. L’accusato ha dieci giorni di tempo per fare appello. Related posts / Posts Simili/Correlati: Dossier Caritas 2014: sintesi italia U.E., Droga: Rapporto Europol e Emcdda Iran, Mecca: autorità di Teheran boicottano hajj I principi che regolano il dibattimento: la pubblicità delle udienze. India, Dalit protestano contro discriminazione

Read More

Nigeria, Estremismo islamico in evoluzione

L’Islam e’ giunto in Nigeria tra l’IXmo ed il XIIImo secolo a seguito dei traffici trans-sahariani dei mercanti arabi provenienti dalla Palestina e dalla Penisola arabica. Appare per la prima volta nell’impero del Kanem-Borno (nord est del Paese), nodo di giunzione geografica tra i berberi nord africani e i popoli Bantu’, nell’XImo secolo e che rimarra’ un florido centro commerciale per circa 600 anni. Nel XVImo secolo, l’Islam ha gia’ conquistato i maggiori centri del nord del Paese e gli altopiani. E’ la religione dei mercanti e delle corti. Related…

Read More

Pakistan, diritto di violentare le donne cristiane?

Le donne in Pakistan hanno un basso status sociale, ma le donne cristiane non sono neanche considerate. La ONG ‘Movimento di Solidarietà e Pace’ afferma che, ogni anno, in Pakistan, circa 700 donne cristiane vengono rapite, violentate e costrette a convertirsi e a contrarre matrimonio islamico – la cifra è di quasi due al giorno e il mondo sta a guardare senza fare nulla. Related posts / Posts Simili/Correlati: Germania, Migranti: aumentano spose bambine Un trauma vedere giovani rivoltarsi contro la propria patria [Europa] Le “no-go zones”, fantasia o realtà?…

Read More

[Europa] Le “no-go zones”, fantasia o realtà?

Le “no-go zones” sono quartieri musulmani che sono off-limits per i non musulmani per il disordine, l’anarchia e l’insicurezza in queste aree. Le autorità del paese ospitante hanno effettivamente perso il controllo su molte “no-go zones” e, spesso, sono incapaci o non vogliono fornire aiuti pubblici essenziali, come la polizia, i vigili del fuoco, le ambulanze, per paura di essere attaccati dai giovani musulmani. Related posts / Posts Simili/Correlati: Italia, Supermercato: Frutta e ortaggi; crollo dei prezzi U.E./Relazione droga Emcdda 2017 America Latina, Narcotraffico: La nuova geografia Germania, Migranti: aumentano…

Read More