ARCHIVIO ECONOMIA 

Cripto-valuta a go-go nel nome del narcotraffico

Roberto Escobar, fratello del narcotrafficante Pablo, ha lanciato una sua criptovaluta. E per battezzarla ha deciso di proporre un’Ico: dollari in cambio di questo gettone digitale chiamato “DietBitcoin”, che si ripromette (nientemeno) di scalzare Bitcoin. L’Ico di Escobar funziona cosi’: ogni nuovo DietBitcoin verra’ offerto a un prezzo super-scontato. Due dollari anziche’ 50. Poi, a scaglioni, il prezzo salira’ fino 100 dollari, per poi arrivare a 1.000. Ora, cosa ci si dovrebbe fare con la moneta virtuale di Escobar? Dietro non c’e’ una startup che permettera’ di acquistare servizi con…

Read More

Svezia, primo Paese al mondo verso il cashless

Uno studio di Niklas Arvidsson, professore alla Stockholm’s KTH Royal Institute of Technology, specializzato in management industriale ed economico, la Svezia si avvia sulla strada per diventare il primo Paese al mondo cashless. Related posts / Posts Simili/Correlati: [USA – MIAMI] HAWORTH PULLS BACK VEIL ON NEOCON 2017 PREP Italia e Iran firmano accordo per apertura linee credito da 5 miliardi euro USA, Narcoguerra: Multa a Rabobank per rapporti coi narcos del Messico Monete italiane: sospesa coniazione 1 e 2 centesimi di euro Cripto-valuta a go-go nel nome del narcotraffico

Read More