Immigrazione e dati Istat

L’Istat ha pubblicato gli ultimi dati sui migranti in Italia (1). In valori assoluti, nel 2017 c’è stato – rispetto all’anno precedente – un calo di presenze del 5,5% e una diminuzione del 5% di nuovi ingressi, di cui il 45% é stato per motivi familiari. Sempre con riferimento agli ingressi, si è toccato il minimo storico di quelli per lavoro (13.000) e il massimo per richiesta di asilo/motivi umanitari, quasi 78.000. Related posts / Posts Simili/Correlati: Il presidente del Pontificio consiglio dei migranti, si scaglia contro la legge voluta…

Read More

[ITALIA] INTERVENTI URGENTI IN MATERIA D’IMMIGRAZIONE E DI SICUREZZA URBANA

Il Consiglio dei ministri, su proposta dei Ministri dell’interno Marco Minniti e della giustizia Andrea Orlando, ha approvato un decreto legge che introduce disposizioni urgenti per l’accelerazione delle procedure amministrative e giurisdizionali in materia di protezione internazionale, per l’introduzione di misure volte ad accelerare le operazioni di identificazione dei cittadini di Paesi non appartenenti all’Unione europea e per il contrasto dell’immigrazione illegale. Related posts / Posts Simili/Correlati: Italia, Piombino: esplosione in fabbrica sei feriti. Grecia, il business delle ONG sugli immigrati [Italia] Migranti: operativo il decreto Minniti-Orlando, nuove procedure per…

Read More

[Italia] Migranti: operativo il decreto Minniti-Orlando, nuove procedure per richiesta di asilo

Nel Febbraio 2017 i ministri Minniti (Interni) e Orlando (Giustizia) presentano al Governo il testo di due decreti: il primo riguarda la sicurezza urbana (con il Daspo urbano), mentre il secondo vuole introdurre nuove misure per accelerare le procedure per l’asilo, da parte dei migranti, che decidono di fare richiesta in Italia. Gli attuali CIE (Centri di identificazione ed espulsione) diventeranno Centri di permanenza per il rimpatrio (CPR), e saranno dislocati in ogni regione, per un totale di venti centri sparsi per tutto il territorio nazionale. Related posts / Posts…

Read More

Grecia, il business delle ONG sugli immigrati

  Nello studio del gennaio 2017 pubblicato dal Laboratory for Tourism Research and Studies dell’Università dell’Egeo curato dai professori Theodore Stavrinoudis della medesima università e da Stanislav Ivanof dell’Università di Varna in Bulgaria sugli effetti della migrazione a danno dell’economia turistica, le percentuali raccontano di un calo del 43% sull’incoming, del 36% sui ricavi e del 24% sui prezzi di mercato. Related posts / Posts Simili/Correlati: Argentina, esiste una nutrita comunità di emigranti ucraini Afghanistan, Crescita esponenziale produzione di oppio Germania, Migranti: aumentano spose bambine LA PRODUZIONE DI ARMI IN…

Read More

Libia tra interventi umanitari Nato e primavera araba

L’intervento NATO a guida USA del 2011 in Libia, ha portato ad un vuoto di potere che ha permesso a gruppi terroristici come l’ISIS di prendere posizione nel paese. L’Occidente è oggi sulla stessa traiettoria nei riguardi della Siria. Il Guardian ha riportato che, sebbene “la violenza, l’estorsione e il lavoro in schiavitù” siano stati già in passato una realtà per le persone che transitavano attraverso la Libia, recentemente il commercio degli schiavi è aumentato. Oggi la compravendita di esseri umani come schiavi viene fatta apertamente, alla luce del sole.…

Read More