Afghanistan, Narcotraffico: Intervista a zar russo

E’ un fiume ininterrotto di eroina e ha le sue sorgenti in Afghanistan. Attraversa l’Asia centrale, la Russia e i Balcani, per arrivare fino al ricco mercato europeo. Si tratta d’un traffico verso il quale la coalizione internazionale militare impegnata nel Paese centro-asiatico sembra impotente, tra le proteste di una Russia che si sente invasa dalla droga. Oggi, però, gli Usa – principali protagonisti del conflitto afgano – sembrano intenzionati a offrire una maggiore collaborazione. Il capo dell’Ufficio per lo politiche antidroga di Washington Gil Kerlikowske era oggi a Mosca…

Read More