ARCHIVIO SOCIETA' 

U.E. – Pubblicita’. Corte Strasburgo: si’ ad uso immagini Cristo e Madonna

I fatti risalgono al 2012 quando una società lituana che produce vestiti lancia una campagna pubblicitaria utilizzando la foto di un uomo e una donna con l’aureola, lui in jeans e tatuato, lei con un vestito bianco e una collana di perline, accompagnati dalle frasi “Gesù, che pantaloni!”, “Cara Maria, che vestito!” e “Gesù e Maria, cosa indossate!”. Le pubblicità hanno innescato una serie di proteste inviate all’Agenzia nazionale per la difesa dei diritti dei consumatori. Related posts / Posts Simili/Correlati: Lecce, Diritto di critica giornalistica: importante sentenza del tribunale…

Read More

[Sanita’] Nuova legge su sicurezza cure e responsabilita’ medica. Limiti e potenzialita’

La nuova legge in materia di sicurezza delle cure e sui profili di responsabilità degli operatori sanitari, la n.24/2017 è una nuova riforma che muove dall’esigenza, fra le altre, di porre un freno alla mole del contenzioso sull’attività dei medici e dei sanitari, provocando il ricorso alla medicina “difensiva”. Contenzioso alimentato dall’incertezza in cui spesso si é altalenanti nei tribunali. Chi è pratico di giustizia, e ne conosce le dinamiche (tempi, costi, esiti interpretativi ecc..) ben può comprendere l’esigenza di mettersi al riparo da ogni possibile attacco da parte dell’utenza…

Read More