La povertà: Il risultato dei processi di esclusione umana

La povertà è “culturale” in quanto è parte dei processi che operano nell’immaginario collettivo concreto, evolutivo delle persone, dei gruppi sociali e dei popoli. Nel passato la legge italiana stabiliva che solo le persone aventi un reddito superiore ad una certa somma, potevano votare ed essere eletti a “governare il paese”. Questo si chiama “furto” della vita altrui, un atto criminale che va denunciato e perseguito. Related posts / Posts Simili/Correlati: Scopo e attività degli ordini cavallereschi UE, Criminalità: Un business da 311 miliardi di euro Italia, Il reddito d’inclusione…

Read More