ARCHIVIO SOCIETA' 

Incerto futuro dello iboga, pianta psicotropa del Gabon

Pianta con effetti psicotropi utilizzata nei riti tradizionali in Gabon, l’iboga sembra che sia vittima della sua popolarita’ crescente all’estero e potrebbe sparire, cosi’ come sostengono i difensori dell’ambiente. Utilizzata nella forma di polvere di corteccia dalla sua radice, l’iboga, arbusto endemico della foresta equatoriale dell’Africa centrale, da’ delle “visioni” e permette di connettersi ai propri avi”, spiega la guaritrice gabonese “Maman Dje Dje”. In Gabon e’ utilizzata sempre nelle cerimonie del “bwiti”, un rito tradizionale di iniziazione, ma la pianta e’ essenzialmente utilizzata a fini tradizionali da una cinquantina…

Read More

I difensori dell’ambiente sempre piu’ minacciati

Il 6 luglio, Ademir de Souza Pereira e’ stato ucciso con colpi di arma da fuoco in piena strada Porto Velho, la capitale dello Stato brasiliano di Rondonia. Era membro della Lega dei contadini poveri di questo Stato e si opponeva all’agro-industria che aggredisce l’Amazzonia. Il 30 giugno, in Honduras, Bertha Zuniga Caceres, figlia della famosa ecologista Berta Caceres, assassinata a marzo 2016, e’ scampata a pelo ad un attacco insieme ad altri due membri del Consiglio civico delle organizzazioni popolari e indigene dell’Honduras (COPINH). Related posts / Posts Simili/Correlati:…

Read More

Ecoreati, La Toscana al 6° posto nella classifica nazionale

Nel 2016, nonostante si registri un calo sul valore assoluto, la Toscana mantiene la posizione più alta in classifica tra le regioni del centro-nord e sale negativamente al 6° posto nella classifica nazionale, subito dopo quelle a tradizionale presenza mafiosa: Campania, Calabria, Sicilia, Puglia, Lazio. A parlare ancora una volta sono i numeri: 1.722 infrazioni accertate (corrispondenti al 6,8% sul totale dei reati accertati su scala nazionale). Related posts / Posts Simili/Correlati: Brasile, Foresta amazzonica: disboscamento in rallentamento Francia, Ogm: Riserve sul progetto di proposta commissione UE 100 aziende nel…

Read More

Brasile, Foresta amazzonica: disboscamento in rallentamento

La foresta Amazzonica, in Brasile, da agosto 2008 a luglio 2009, ha avuto un rallentamento nell’abbattimento degli alberi; infatti sono stati distrutti “solo” 7.008 chilometri quadrati di foresta. Non è ancora l’ideale, secondo l’ecologista ed ex ministra dell’Ambiente, la senatrice Marina Silva, la quale sostiene che questo salasso cessi completamente. Tuttavia, il presidente Lula da Silva puo’ andare soddisfatto al vertice di Copenhagen di dicembre, giacché il risultato equivale alla minore deforestazione degli ultimi 23 anni, ossia da quando l’Istituto nazionale di ricerche spaziali (Inpe) ha cominciato a esaminare la…

Read More