ARCHIVIO SOCIETA' 

I diritti delle donne in Turchia

L’anno scorso in Turchia hanno perso la vita 409 donne a causa della violenza maschile. Le cifre salgono. Gli islamisti lottano contro l’emancipazione. Sullo schermo un predicatore televisivo. Il quale spiega come vada picchiata una donna secondo le regole islamiche: “Non picchiarla al di sopra del collo né sul viso, non sul petto, né sulla schiena. Non chiudere la mano a pugno. Non usare un bastone più lungo di un righello. Botte e imprecazioni devono restare tra le quattro mura di casa”. Related posts / Posts Simili/Correlati: Rapporto IISS, Narcoguerra…

Read More
ARCHIVIO SALUTE 

Ogni minuto un bambino muore per patologie legate all’acqua

Tra le principali cause di mortalità infantile vi sono malattie contratte attraverso l’acqua, uno scarso accesso a questa preziosa risorsa e servizi igienico-sanitari inadeguati. A denunciarlo, alla vigilia della Giornata mondiale dell’acqua, è Save the Children. Se a livello globale quasi 1 persona su 3 (2,1 miliardi) non ha accesso ad acqua sicura e 1 su 9 ai servizi igienici, infatti, l’acqua contaminata – osserva l’Organizzazione internazionale che dal 1919 lotta per salvare la vita dei bambini e garantire loro un futuro – è uno dei maggiori vettori di malattie…

Read More
ARCHIVIO COOPERAZIONE 

Bangladesh, Regime alimentare a rischio per i nuovi arrivi di rifugiati Rohingy

Oltre 2.000 famiglie sono state interpellate per capire i principali bisogni dei rifugiati e delle comunità ospitanti. Le domande vertevano, tra le altre cose, sul tipo di regime alimentare, sulla spesa per il cibo e per altri beni, e sul tipo di misure adottate per sfamare la famiglia.Con oltre 656.000 persone fuggite nel Bangladesh dal Myanmar dal 25 agosto 2017, e una comunità pre-esistente di rifugiati di circa 300.000 persone, la situazione della sicurezza alimentare a Cox’s Bazar è estremamente precaria. Related posts / Posts Simili/Correlati: [UE] Inclusione abitativa: autocostruzione…

Read More
ARCHIVIO GEOPOLITICA 

Brasile – San Paolo, Narcos giustizieri in favela

Trafficanti della ‘favela’ brasiliana di Jardim Lapena, nella regione est di San Paolo, hanno torturato due uomini sospettati dell’omicidio di due bambine di tre anni che risiedevano nella baraccopoli: lo ha reso noto la polizia locale. I corpi delle due bimbe, scomparse lo scorso 24 settembre, sono stati ritrovati in avanzato stato di decomposizione all’interno di un’auto solo giovedì scorso. Related posts / Posts Simili/Correlati: UE, Commissione europea: vittime di reati e guardia medica; numeri telefonici unici America Latina, Narcotraffico: La nuova geografia USA – Clima. Schwarzenegger fa causa contro…

Read More

[UE] Inclusione abitativa: autocostruzione e autorecupero di alloggi

Il Progetto si collega al problema del disagio abitativo sofferto dai soggetti svantaggiati individuati come target e riconosce nell’autocostruzione e l’autorecupero validi processi associati di risposta anche alle esigenze dell’inclusione sociale. Da un lato la costituzione in comunità operativa dei diretti beneficiari, dall’altro la necessità di una buona capacità di lavoro in gruppo e di fiducia nel prossimo con il coinvolgimento diretto dei soggetti svantaggiati candida il Progetto a sperimentare un modello innovativo di relationship territoriale, funzionale allo sviluppo dei sistemi locali di welfare privilegiando la riconversione produttiva delle risorse…

Read More