USA, Sindrome Locked-in: Esperimenti cerebrali

Passi avanti verso un metodo che consenta alle persone con la sindrome detta ‘locked-in’, di comunicare attraverso il loro pensiero: un team di ricercatori dell’universita’ dello Utah e’ riuscito a tradurre i segnali cerebrali in frasi utilizzando due griglie di 16 microelettrodi impiantati sotto il cranio, in cima al cervello, riporta la rivista ‘Journal of Neural Engineering’. “Abbiamo potuto decodificare le parole utilizzando i segnali provenienti dal cervello attraverso un dispositivo molto promettente”, assicura Bradley Greger, inventore del sistema, che confida nell’organizzazione di trial clinici su pazienti con la sindrome…

Read More