Turchia. Dai flauti dolci agli affari Offshore

I turchi nullatenenti sono sollecitati dal governo a consumare “prodotti nazionali”. Quello che i potenti fanno coi loro soldi, lo rivelano le fughe di informazioni. Alla scuola elementare ho suonato il flauto dolce. Adesso vengo a sapere che, soffiando nello strumento e coprendo i suoi fori, ho favorito, senza saperlo, un grande scenario imperialistico. Questo scenario lo ha svelato la settimana scorsa Bilal Erdogan, il figlio del presidente. All’inaugurazione dell’Istituto per gli studi di tiro con l’arco, ha dichiarato: “Coloro che non sono riusciti a occupare e tenere Istanbul, hanno…

Read More