[Geopolitica] Turchia isolata sul piano internazionale

La Turchia rischia di rimanere tagliata fuori dai prossimi accordi internazionali, avendo bruciato i rapporti con Unione Europea e Stati Uniti. L’adesione all’UE è in salita per le tensioni innescate con Olanda e Germania a seguito del divieto delle manifestazioni pro-referendum turco che Erdogan ha provato a organizzare in tutta Europa. Le relazioni poltiche con gli Stati Uniti sono in crisi da molto tempo, dal falso golpe dello scorso 15 luglio quando il presidente turco Erdogan accusò il leader dell’opposizione turca in esilio negli Usa. Related posts / Posts Simili/Correlati:…

Read More

Erdogan s’è incoronato “sultano” della Turchia

Il Parlamento di Ankara ha approvato la riforma radicale della Costituzione nel Gennaio 2017, con pieni poteri al capo dello Stato, conferendogli il completo controllo sulla Magistratura, la nomina e l’esautorazione dei Ministri e la guida del Governo che non avrà più un Primo Ministro. In questo modo la Turchia è divenuta un “sultanato” ed Erdogan è il suo sultano, il quale potrà governare fino al 2029. Related posts / Posts Simili/Correlati: La Turchia non è l’Egitto ma è un carcere per giornalisti Turchia, 23esimo World Energy Congress 2016 U.E./Relazione…

Read More

Turchia, Diritti umani: situazione “estremamente tesa” nel Paese

Il governo tenta di respingere i valori comuni a tutta l’Europa, quali il rispetto dello Stato di diritto, l’indipendenza della giustizia e la libertà di stampa, pertanto occorre “vigilare” su quanto sta accadendo e essere “fermi sulle linee rosse da non oltrepassare”, come l’introduzione della pena di morte. Si tratta di rendere Ankara attenta alle ripercussioni economiche della sua politica. Il turismo, in particolare, sta per crollare. Related posts / Posts Simili/Correlati: Turchia: social media e mainstream agiscono insieme La Turchia non è l’Egitto ma è un carcere per giornalisti…

Read More

Turchia, Purghe: 1 mln di vittime ?

La Cnn Turk Kemal Kìlìcdaroglu, leader del prìncìpale partìto dì opposìzìone, ìl socìaldemocratìco Chp, riferisce su 1 mln di purghe dopo il fallito golpe del 15 luglio. Una cifra che, secondo alcuni esperti di geopolitica, risulta inverosimile. Related posts / Posts Simili/Correlati: Turchia: social media e mainstream agiscono insieme La Turchia non è l’Egitto ma è un carcere per giornalisti Brasile – San Paolo, Narcos giustizieri in favela Turchia, Diritti umani: situazione “estremamente tesa” nel Paese Erdogan s’è incoronato “sultano” della Turchia

Read More

Turchia: social media e mainstream agiscono insieme

È dell’altro giorno la notizia che il governo turco ha lanciato investigazioni che interessano potenzialmente 5 milioni di messaggi inviati su twitter durante le tre settimane di manifestazioni antigovernative. Il numero due del partito islamico Akp del premier Recep Tayyip Erdogan, Huseyin Celik, aveva già indicato che 105 siti e 262 account twitter sono sotto inchiesta. Non […]

The post Turchia: social media e mainstream agiscono insieme appeared first on EJO – European Journalism Observatory.

Read More