AMBIENTE ARCHIVIO 

U.E. – Cambiamenti climatici già in essere in 558 città

Otre 100 milioni di punti di raccolta di dati messi a disposizione dal Centro europeo per le previsioni meteorologiche a medio termine (Ecmwf) stanno alla base dell’indagine che l’European data journalism network – una piattaforma giornalistica indipendente della quale fanno parte testate come la tedesca Spiegel o l’italiana Internazionale – ha condotto per misurare l’avanzata dei cambiamenti climatici in casa nostra, nelle città europee. Related posts / Posts Simili/Correlati: Contact Germania, Treno sperimentale a idrogeno U.E. – Rifiuti plastica. La strategia per superarli 100 aziende nel mondo le maggiori responsabili…

Read More
AMBIENTE ARCHIVIO 

Clima. Aumentano i conflitti tra paesi pescatori

Le migrazioni delle specie che vengono annunciate, rischiano di complicare ulteriormente le relazioni tra Paesi di pescatori e di far scoppiare dei seri conflitti. In Unione Europea, per esempio, la ripartizione delle quote di pesca per ogni Stato, è calcolata in funzione dei diritti storici, in base alle tonnellate dei periodi precedenti.Da qui alla fine del secolo, un gran numero di pesci lascerà le acque territoriali dove ora vivono o depongono le uova, verso altri orizzonti divenuti per loro più accoglienti. Si osservano già, mediamente ogni decennio, degli spostamenti di…

Read More
AMBIENTE ARCHIVIO 

L’ondata di calore in Europa ha le caratteristiche del cambiamento climatico

Sono venti anni che il cambiamento climatico era una nozione astratta che si poteva vedere nei progetti scientifici. E’ incredibile come oggi si veda l’ondata di calore in Europa con tutte le caratteristiche di questo riscaldamento climatico”. Dichiara Geert Jan van Oldenborgh, ricercatore all’Istituto meteorologico reale dei Paesi Bassi. Con diversi climatologi della rete internazionale World Weather Attribution, ha pubblicato venerdì 27 luglio uno studio che attribuisce l’ondata di calore estremo che sta vivendo l’Europa dal mese di maggio, dalla Scandinavia alla Grecia, al riscaldamento mondiale dovuto alle attività umane.…

Read More
ARCHIVIO ECONOMIA 

ONU, Materie prime. Nel 2016 estratte 88,6 miliardi di tonnellate

Nel 1970 l’umanità estraeva materie prime dall’ambiente per 22 miliardi di tonnellate l’anno, cresciute a dismisura fino alla quota quota 70 miliardi di tonnellate raggiunta appena quarant’anni dopo, nel 2010. Attenzione, avvertivano dall’Onu lo scorso anno: se tutti i 7,4 miliardi di esseri umani vivessero secondo i canoni occidentali l’estrazione sarebbe 2,5 volte quella attuale e, in ogni caso, continuando di questo passo nel 2050 dovremmo estrarre dal pianeta 180 miliardi di tonnellate di materie prime. Related posts / Posts Simili/Correlati: Italia e Iran firmano accordo per apertura linee credito…

Read More
AMBIENTE ARCHIVIO ATTUALITA' 

Cambiamento climatico. La biodiversita’ minacciata di estinzione di massa

Uno studio realizzato dalle universita’ di East Anglia (UK) e James Cook (Australia), i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista Climatic Change oggi 14 marzo con un rapporto dal titolo “ La natura di fronte allo choc climatico”. I risultati sono inappellabili: se il riscaldamento planetario proseguira’ fino ad arrivare a +4,5 gradi, circa il 50% delle specie che attualmente vivono nelle regioni piu’ ricche di biodiversita’ saranno minacciate di estinzione da qui agli anni 2080. Related posts / Posts Simili/Correlati: Artico: Il cambiamento climatico ridisegna le relazioni internazionali…

Read More