ARCHIVIO SOCIETA' 

U.E. – Pubblicita’. Corte Strasburgo: si’ ad uso immagini Cristo e Madonna

I fatti risalgono al 2012 quando una società lituana che produce vestiti lancia una campagna pubblicitaria utilizzando la foto di un uomo e una donna con l’aureola, lui in jeans e tatuato, lei con un vestito bianco e una collana di perline, accompagnati dalle frasi “Gesù, che pantaloni!”, “Cara Maria, che vestito!” e “Gesù e Maria, cosa indossate!”. Le pubblicità hanno innescato una serie di proteste inviate all’Agenzia nazionale per la difesa dei diritti dei consumatori. Related posts / Posts Simili/Correlati: La street art per denunciare i rifiuti tecnologici U.E.…

Read More

UE, E-commerce: Nuove regole per gli acquisti online

E’ stato approvato praticamente all’unanimita’ in Parlamento l’accordo tra Consiglio e Commissione sulla normativa che tutela maggiormente i consumatori nel commercio on-line e garantisce chiare condizioni comuni per le imprese concorrenti nel mercato unico. Punti principali: il raddoppio del tempo di recesso dall’acquisto (che passa da 7 a 14 giorni), l’obbligo per i venditori di indicare chiaramente quando si impongono clausole vincolanti e di fornire un servizio telefonico a prezzo standard per l’assistenza in voce. Il testo e’ passato in Commissione mercato interno e protezione dei consumatori con 28 voti…

Read More