Nuove tensioni sull’asse Washington-Teheran

L’Iran, nell’ultima settimana di Gennaio 2017, ha eseguito un test missilistico, a seguito del quale, il Dipartimento al tesoro americano, ha dato il via libera a nuove sanzioni, anche se queste non violano la storica intesa del 2015, perché non riguardano il nucleare. La replica del ministro degli Esteri iraniano Javad Zarif è la seguente: “Siamo indifferenti alle minacce provenienti dall’estero e l’Iran non comincerà mai una guerra. Useremo le nostre armi solo per difenderci”. Related posts / Posts Simili/Correlati: White Helmets, Salvare i civili siriani USA, Donald Trump annuncia…

Read More

Turchia, 23esimo World Energy Congress 2016

Il ministro dell’Energia israeliano, Yuval Steinitz, incontrerà giovedì a Istanbul il suo omologo turco, Berat Albayrak, genero del presidente Recep Tayyip Erdogan, a margine della sua partecipazione al 23esimo World Energy Congress. Si tratta del primo incontro, a livello ministeriale, tra i due Paesi dopo 6 anni, in seguito della firma, a fine giugno, di un accordo sulla crisi della Mavi Marmara. Related posts / Posts Simili/Correlati: Siria, la diplomazia del Papa si muove per bloccare la guerra Israele, Striscia Gaza: costruzione nuova barriera sotterranea Israele, incendi: arrestati decine di…

Read More

Siria, la diplomazia del Papa si muove per bloccare la guerra

La diplomazia del Papa (Vaticano) si muove e tra una settimana dovrebbe inviare una delegazione a Damasco, composta da tre cardinali (il francese Tauran, veterano di missioni difficili, titolare del dicastero dei rapporti con l’Islam; l’americano Dolan), tre arcivescovi (il colombiano Mutis, l’asiatico Nguyen Nang e il ministro degli Esteri, Mamberti). Insieme a loro ci sarà anche il funzionario della Segreteria di Stato esperto dei Paesi del Medio Oriente, monsignor Ortega. Related posts / Posts Simili/Correlati: Libia tra interventi umanitari Nato e primavera araba La questione Curda dopo i conflitti…

Read More