ARCHIVIO SOCIETA' 

Guerra alla droga. Quando le vittime sono i bambini

I bambini immigrati vengono separati dai loro genitori a causa della politica di tolleranza zero dell’amministrazione Trump in merito all’ingresso illegale, oltre confine. Le scene di circa 2.000 bambini traumatizzati che si trovano in gabbie presso le strutture di confine sono esposte attraverso i media. Questo avviene perché i loro genitori cercano di fuggire dalla persecuzione o cercano di assicurare loro una vita migliore. Ciò ha provocato un’enorme esplosione di proteste da una vasta gamma di americani indignati. Il procuratore generale Jeff Sessions è salito rapidamente sulle scene il mese…

Read More
ARCHIVIO SOCIETA' 

Tortura. La situazione mondiale sta peggiorando

Per migliaia di persone rifugiate in Europa, la citta’ serba di Novi Sad e’ l’ultima fermata prima di arrivare al confine con l’Ungheria, oltre la frontiera dell’Unione Europea che permane militarizzata dopo che da due anni e’ cominciata la crisi dei rifugiati. Per la popolazione serba e’ la memoria viva degli ultimi bombardamenti della Nato contro il regime di Slobodan Milosevic, come ne sono testimonianza i ponti gia’ ricostruiti che, dopo 18 anni, accarezzano di nuovo il Danubio. Related posts / Posts Simili/Correlati: Come migliorare la vita dell’umanita’ Diritto aborto.…

Read More
ARCHIVIO INCHIESTE 

[Inchiesta] La Pedopornografia a Firenze e dintorni nel mondo

La LEGGE 6 febbraio 2006, n.38 ha modificato l’articolo 600 del Codice Penale, inasprendo le pene: Art. 600-ter.Pornografia minorile. Chiunque, utilizzando minori degli anni diciotto, realizza esibizioni pornografiche o produce materiale pornografico ovvero induce minori di anni diciotto a partecipare ad esibizioni pornografiche e’ punito con la reclusione da sei a dodici anni e con la multa da € 25.822 a € 258.228. Related posts / Posts Simili/Correlati: Media e democrazia, Diritto di accesso alla informazione? Rifiuto della disuguaglianza e avversione al cambio della gerarchia sociale. Caratteristica umana. Studio [Inchiesta]…

Read More

Carceri Israeliane, 24 giornalisti palestinesi detenuti

Il PPS – Palestinian Prisoner’s Society – ha scritto, in un comunicato, che 24 giornalisti palestinesi sono stati attualmente detenuti nelle carceri israeliane. Il giornalista palestinese maggiore anzianità di servizio, in base al PPS, è Mahmoud Issa Moussa che ha scontando l’ergastolo dal 1993. Nel frattempo, Ahmad Hasan al-Saifi sta scontando la pena da sette anni, Salah al-Din Awwad, Muhammad Nimr Asida, Walid Ali, Qutayba Qassem , Sami al-Saie, e Hazim Nasser – tra otto mesi e sette anni. Sette giornalisti palestinesi sono tenuti in detenzione amministrativa – l’internamento senza…

Read More