ARCHIVIO ATTUALITA' 

Libano, Cannabis nella valle della Bekaa

Nei campi di questo tranquillo villaggio circondato da montagne, uomini e donne lavorano per ripulire dalla terra e dalle foglie secche le piante di cannabis, una fonte importante di sostentamento in questo angolo povero del Libano, la fertile valle di Bekaa nella parte orientale, a lungo nota come una delle principali regioni di coltivazione di narcotici nel mondo, producendo alcune delle cannabis di qualità, per lo più trasformate in hashish. Oggi, secondo l’U.N., il Paese è il terzo produttore al mondo dopo il Marocco e l’Afghanistan, ma i residenti della…

Read More
ARCHIVIO ECONOMIA 

La guerra doganale degli Usa. Perche’ e dove ci porta, in economia e liberta’

La guerra doganale che l’amministrazione del presidente Usa Donald Trump ha intrapreso (essenzialmente contro acciaio e alluminio cinesi nel suo Paese) dovrebbe coinvolgerci marginalmente, vista l’esenzione che ci e’ stata concessa (a noi Ue, insieme a Messico, Canada, Australia, Brasile, Argentina e Corea del Sud) dal nostro alleato di oltre Atlantico. Dovrebbe che, mai come in questo caso, e’ una declinazione al condizionale usata di rito. Nei fatti, siccome il mondo e’ ormai una girandola che, dal punto di vista economico e non solo, difficilmente si puo’ fermare, e’ garantito…

Read More
ARCHIVIO ATTUALITA' 

War on drugs. Los Cabos in Baja California/Messico, la citta’ piu’ violenta al mondo

La messicana Los Cabos (Stato della Baja California del Sur) è la citta’ piu’ violenta del mondo nel 2017: lo rivela il report del Consiglio cittadino per la sicurezza pubblica e giustizia penale (Ccspjp), organizzazione messicana che ogni anno stila questa speciale classifica elaborando i dati ufficiali delle forze dell’ordine dei vari Paesi. Come ogni anno e’ l’America il continente piu’ violento, con ben 47 presenze tra le prime 50 citta’ piu’ violente. Related posts / Posts Simili/Correlati: Italia, Direzione antidroga: Rapporto 2009 Il caffe’ bevanda per quasi il 50…

Read More

Ordine Europeo: Indagine penale aiuterà autorità combattere criminalità e terrorismo

Il 22 Maggio è entrata in vigore la direttiva relativa all’ordine europeo d’indagine penale, che rende più semplice per le autorità giudiziarie richiedere prove situate in un altro paese dell’UE. Se, ad esempio, le autorità giudiziarie francesi localizzano un terrorista nascosto in Belgio, possono chiedere ai loro omologhi belgi di interrogare testimoni o di effettuare perquisizioni domiciliari. Questo nuovo strumento semplificherà e accelererà le indagini penali transfrontaliere. Related posts / Posts Simili/Correlati: Rifiuti. Discariche non conformi. Italia di fronte a Corte Ue Un’Europa, molte Europa [ITALIA] AERONAUTICA MILITARE ED ESERCITO,GUERRA…

Read More

Rapporto IISS, Narcoguerra nel Mondo; quella messicana miete più vittime

Il rapporto in materia pubblicato il 9 maggio dall’Istituto internazionale di studi strategici (IISS), un think tank accreditato con sede a Londra, fa presente che la guerra che e’ in corso tra i cartelli messicani della droga, e’ il secondo conflitto piu’ mortale in corso. La guerra in Siria, che ha causato la morte di 50.000 persone nel 2016 e’ quella che ha fatto piu’ vittime, ma il conflitto “a basso rumore” in Messico viene proprio dopo in questa sinistra classifica con 23.000 morti: esso sorpassa, per numero di persone…

Read More