ARCHIVIO SOCIETA' 

U.E. – Nuove norme per pagamenti

I consumatori europei risparmieranno fino a 550 milioni di euro all’anno – stima il vicepresidente della Commissione Ue Valdis Dombrovskis – grazie alla nuova direttiva sui servizi di pagamenti (PSD2) che tra le altre cose taglierà i costi extra delle transazioni con carte di credito o di debito, sia online che nei negozi. Related posts / Posts Simili/Correlati: [Africa – Congo] Li chiamano enfants sorciers, bambini stregoni L’obsolescenza programmata (OP) si e’ raffinata (Parte prima) U.E. – Disinformazione. Relazione gruppo esperti U.E. – Pubblicita’. Corte Strasburgo: si’ ad uso immagini…

Read More
AMBIENTE ARCHIVIO 

U.E. – Rifiuti plastica. La strategia per superarli

La Commissione europea ha presentato una nuova strategia sulla plastica, volta a far divenire più circolare l’industria di settore. Era un intervento molto atteso, perché affronta un problema ormai non trascurabile: la plastica è il terzo materiale prodotto dall’uomo più diffuso sulla terra dopo acciaio e cemento e, come ricorda il Wwf, dagli anni ’50 ad oggi ne abbiamo prodotte 8,3 miliardi di tonnellate. Il 79% di quest’enorme quantitativo, una volta divenuto rifiuto, non è stato recuperato ma è finito in discarica se non direttamente riversato nell’ambiente, finendo per contaminare…

Read More

Italia, Ogni anno si getta oltre 6 milioni di tonnellate di cibo

Ogni anno in Italia, prima che il cibo giunga nei nostri piatti, se ne perde una quantita’ che potrebbe soddisfare il fabbisogno alimentare per l’intero anno di tre quarti della popolazione italiana, cioe’ oltre 44 milioni di persone. In sintesi l’Italia smarrisce lungo la filiera tanto cibo quanto quello che ogni anno consuma un paese come la Spagna, con 6 milioni di tonnellate di alimenti che finiscono nei rifiuti. Questi sono solo alcuni dei dati forniti oggi a Roma presso la sede del Parlamento europeo in occasione della presentazione del…

Read More

Francia, Ogm: Riserve sul progetto di proposta commissione UE

La Francia ha molte riserve sul progetto di proposta della Commissione Ue che lascerebbe liberi i singoli governi europei di scegliere se coltivare o meno sul singoli governi europei di scegliere se coltivare o meno sul loro territorio gli Organismi geneticamente modificati (Ogm). Il ministro francese dell’ambiente Jean-Louis Borloo ha respinto la possibilita’ di accettare lo scambio tra ‘un po’ piu’ di sussidiarieta” e nuove regole rafforzate nel campo della certificazione. ‘Non siamo a questo punto’, ha detto ai giornalisti al suo arrivo al consiglio ambiente di Lussemburgo. Borloo ha…

Read More