AMBIENTE ARCHIVIO 

U.E. – Rifiuti plastica. La strategia per superarli

La Commissione europea ha presentato una nuova strategia sulla plastica, volta a far divenire più circolare l’industria di settore. Era un intervento molto atteso, perché affronta un problema ormai non trascurabile: la plastica è il terzo materiale prodotto dall’uomo più diffuso sulla terra dopo acciaio e cemento e, come ricorda il Wwf, dagli anni ’50 ad oggi ne abbiamo prodotte 8,3 miliardi di tonnellate. Il 79% di quest’enorme quantitativo, una volta divenuto rifiuto, non è stato recuperato ma è finito in discarica se non direttamente riversato nell’ambiente, finendo per contaminare…

Read More
ARCHIVIO ECONOMIA 

Paradise Papers’. Apple, Nike, Whirlpool e i loro sistemi per sfuggire al fisco

i “Paradise Papers”, inchiesta internazionale portata avanti congiuntamente dal Consorzio Internazionale dei giornalisti d’inchiesta (ICIJ) e circa un centinaio di media in tutto il mondo, ha coinvolto, i complessi sistemi di ottimizzazione di molti dei piu’ grandi gruppi mondiali. Dopo le rivelazioni del coinvolgimento della politica e dell’economia offshore in America del Nord, insieme a dei ricchi proprietari di jet privati per non pagare l’Iva nell’Unione Europea, la rete di societa’ di comodo si allarga con evidenti falle nelle legislazioni…di tutto il mondo. Related posts / Posts Simili/Correlati: UE, Assistenza…

Read More

Rifiuti. Discariche non conformi. Italia di fronte a Corte Ue

Secondo quanto prescritto dall’articolo 14 della direttiva relativa alle discariche di rifiuti (direttiva 1999/31/CE del Consiglio), l’Italia – come del resto tutti gli altri Stati Ue – era tenuta a bonificare entro il 16 luglio 2009 le discariche che avevano ottenuto un’autorizzazione o che erano già in funzione prima del 16 luglio 2001 (“discariche esistenti”), adeguandole alle norme di sicurezza stabilite in tale direttiva oppure a chiuderle. Sono passati ormai 8 anni dal termine ultimo, ma non è cambiato molto. Related posts / Posts Simili/Correlati: Un’alternanza a salvaguardia dell’ambiente Un’Europa,…

Read More

Ordine Europeo: Indagine penale aiuterà autorità combattere criminalità e terrorismo

Il 22 Maggio è entrata in vigore la direttiva relativa all’ordine europeo d’indagine penale, che rende più semplice per le autorità giudiziarie richiedere prove situate in un altro paese dell’UE. Se, ad esempio, le autorità giudiziarie francesi localizzano un terrorista nascosto in Belgio, possono chiedere ai loro omologhi belgi di interrogare testimoni o di effettuare perquisizioni domiciliari. Questo nuovo strumento semplificherà e accelererà le indagini penali transfrontaliere. Related posts / Posts Simili/Correlati: Rifiuti. Discariche non conformi. Italia di fronte a Corte Ue Un’Europa, molte Europa [ITALIA] AERONAUTICA MILITARE ED ESERCITO,GUERRA…

Read More

Ricollocamenti rifugiati, Commissione Europea assegna oltre 15mln euro a Italia

La Commissione europea ha assegnato 15,33 milioni di euro all’Italia per migliorare il funzionamento del sistema di ricollocamenti, il trasferimento di rifugiati ad altri Paesi membri dell’Ue. I soldi, che proverranno dal Fondo per l’asilo, la migrazione e l’integrazione, saranno disposti dal Ministero dell’Interno per finanziare alloggi, cibo, assistenza sanitaria e mediazione linguistica e culturale per tutti coloro che accettano e sono in attesa del trasferimento. Related posts / Posts Simili/Correlati: UE, Viaggiare: tessera di assicurazione malattia Ordine Europeo: Indagine penale aiuterà autorità combattere criminalità e terrorismo Italia, Nuova unità…

Read More