AMBIENTE ARCHIVIO 

Cambiamenti climatici e coltivazioni cereali: allarme sul calo

Gli scienziati non smettono di dare l’allerta: il clima ha un impatto sugli alimenti che noi coltiviamo. Uno studio pubblicato dalla rivista Science il 30 agosto, rivela che il cambiamento climatico dovrebbe diminuire i rendimenti dei raccolti di cereali. Un’équipe diretta da alcuni scienziati dell’Università di Washington, del Colorado e del Vermont, fa sapere che l’attività degli insetti parassiti delle coltivazioni è in crescita con l’aumento delle temperature. Lo studio si basa su 38 specie, tra cui l’afide, il trivellatore e il verme del riso. Related posts / Posts Simili/Correlati:…

Read More
AMBIENTE ARCHIVIO 

[Ambiente] Australia, Barriera corallina: Ecatombe catastrofica

La Grande Barriera corallina australiana, gioiello del Patrimonio mondiale dell’umanita’, ha subito un’ecatombe “catastrofica” dei suoi coralli durante l’ondata di calore del 2016, minacciando la piu’ grande diversita’ della vita marina esistente fino ad oggi. Cosi’ uno studio della rivista scientifica Nature, pubblicato il 18 aprile. Circa il 30% dei coralli di tutta la barriera e’ morto durante l’ondata di calore che si e’ manifestata da marzo a novembre del 2016. Iscritta al patrimonio mondiale dell’Unesco nel 1981, la barriera si estende per circa 348.000 Km quadrati lungo la costa…

Read More
AMBIENTE ARCHIVIO ATTUALITA' 

Cambiamento climatico. La biodiversita’ minacciata di estinzione di massa

Uno studio realizzato dalle universita’ di East Anglia (UK) e James Cook (Australia), i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista Climatic Change oggi 14 marzo con un rapporto dal titolo “ La natura di fronte allo choc climatico”. I risultati sono inappellabili: se il riscaldamento planetario proseguira’ fino ad arrivare a +4,5 gradi, circa il 50% delle specie che attualmente vivono nelle regioni piu’ ricche di biodiversita’ saranno minacciate di estinzione da qui agli anni 2080. Related posts / Posts Simili/Correlati: Artico: Il cambiamento climatico ridisegna le relazioni internazionali…

Read More

Legambiente: più pulita l’aria toscana

Conferenza stampa di Legambiente al Caffè Letterario Giubbe Rosse per presentare il dossier “Mal’Aria di città 2017”, il report annuale sui dati delle centraline di rilevamento dei capoluoghi di provincia toscani del 2016. I quattro parametri considerati sono stati le polveri sottili PM10 e PM2,5, l’ossido di azoto e l’ozono. Emerge un quadro leggermente migliore rispetto all’anno precedente. Related posts / Posts Simili/Correlati: Blocchi del traffico. Quanto utili? Inquinamento mutazioni genetiche: possibile correlazione? [Firenze] Inquinamento: speriamo che piova. Nuovo svincolo di Peretola: iniziativa del Comitato 50145 Un’alternanza a salvaguardia dell’ambiente

Read More

Legambiente: la classifica dell’inquinamento

Che aria tira nelle città italiane? Non buona ma migliore dell’anno scorso. Secondo il rapporto annuale di Legambiente sull’inquinamento, nel 2016 solo 32 città italiane, nel 2015 erano 48, hanno superato per più di 35 giorni la soglia limite giornaliera delle polveri sottili, le Pm 10, calcolata in 50 microgrammi per metro cubo. Un valore da molti ritenuto accettabile ma che l’Oms, per esempio, non valuta sufficiente per considerare l’aria pulita. La città più inquinata d’Italia è Torino, che ha sforato per 86 giorni. Related posts / Posts Simili/Correlati: Inquinamento…

Read More