Chiesa dei Santi Vincenzo e Anastasio alle Tre Fontane

La chiesa dei Santi Vincenzo e Anastasio alle Tre Fontane è una chiesa di Roma, nel quartiere Ardeatino, all’interno del complesso abbaziale delle Tre Fontane, di cui rappresenta la chiesa principale. La chiesa fu edificata da Onorio I, insieme ad un monastero, nel 625, ed affidata a monaci greci che vi trasferirono le reliquie di Sant’Anastasio, militare persiano dell’esercito di Cosroe vissuto nel VII secolo, che aveva subito il martirio nel 624. Solo nel 1370 l’abbazia fu arricchita delle reliquie di san Vincenzo di Saragozza, al quale venne dedicata la…

Read More

Sicilia (Palermo), Chiesa della Santissima Trinità della Magione

Fondata intorno al 1191 sui resti di una preesistente fabbrica probabilmente araba, come confermano i ritrovamenti degli anni ‘80, la chiesa della Santissima Trinità deriva il suo nome di “Magione” dall’esser stata Mansio dei Teutonici che la ebbero affidata nel 1197 da Enrico VI dopo l’iniziale assegnazione ai Cistercensi da parte di Matteo D’Ajello, Vice Cancelliere di Guglielmo II e successivamente Cancelliere sotto l’ultimo re normanno, Tancredi. Related posts / Posts Simili/Correlati: Repubblica di Malta Abbazia delle Tre Fontane Sicilia (Messina), Chiesa di Santa Maria Alemanna Italia (Brindisi), Chiesa di…

Read More

Cavalieri Templari: Ego Promitto Domino

  Il breve testo, riguardante la formula di giuramento utilizzata da alcuni Templari iberici, permette di sgomberare il campo dalle numerose sciocchezze esternate in ogni e possibile occasione di lettura sull’argomento. — Related posts / Posts Simili/Correlati: Ruoli Templari Chiesa dei Santi Vincenzo e Anastasio alle Tre Fontane Abbazia delle Tre Fontane Sicilia (Palermo), Chiesa della Santissima Trinità della Magione Antica regola dei Templari

Read More

Arnaud Amaury

Arnaud Amaury, in italiano detto Arnaldo di Citeaux, in francese detto anche Arnaud Amalric (? – Narbona, 1225), fu abate di Poblet (?-1198), poi dell’abbazia di Grand Selve a Bouillac (1198-1200), quindi di Cîteaux[1] (1200-1212), arcivescovo di Narbona (1212-1225), fu dapprima legato del papa Innocenzo III, poi dallo stesso Innocenzo III, ricevette l’incarico di reprimere l’eresia catara durante la crociata contro gli Albigesi. All’inizio del XIII secolo, papa Innocenzo III cercò di estirpare l’eresia attraverso gruppi di missionari cistercensi, guidati da Pietro di Castelnuovo[3] (?-1208)., coadiuvato dal suo superiore, Arnaldo.…

Read More

Lotta al Catarismo

Sino al 1204, papa Innocenzo III cercò di estirpare l’eresia attraverso gruppi di missionari cistercensi, guidati da Pietro di Castelnuovo (noto anche come Pierre de Castelnau)[1] (?-1208). Accortosi che i missionari non ottenevano il risultato sperato, Innocenzo III, su suggerimento di Arnaud Amaury, abate di Cîteaux, confratello di Pietro di Castelnuovo, alla fine del 1204, invitò i suoi legati a fare pressione sui vari signori locali affinché gli eretici fossero espulsi da tutti i loro territori, mentre ai legati fu concessa l’autorità di deporre gli ecclesiastici sospetti (cosa che riuscirono…

Read More