ARCHIVIO SOCIETA' 

[INCHIESTA GIORNALISTICA] MTB nel Chianti: Plagio progetto turismo

La presente inchiesta nasce da un messaggio ricevuto il 21 Gennaio 2018 nella nostra casella di posta, mediante il messanger di Facebook, da un soggetto X il quale, oltre ad averci ‘consigliato’ come dovremmo svolgere il nostro lavoro professionale, ha anche scritto un commento sulla pagina facebook dell’agenzia stampa. Ovviamente abbiamo tutto documentato. L’inchiesta è pubblicata nel toscanamagazine.com . Related posts / Posts Simili/Correlati: Contact Media e democrazia, Diritto di accesso alla informazione? Comunicati stampa, per quale motivo pubblicarli gratis? Ordini di Malta, Inchiesta giornalistica su Wikipedia Storia del narcotraffico.…

Read More
ATTUALITA' 

Firenze, Certosa: cambio al vertice di gestione

La Certosa del Galluzzo passa all’Arcidiocesi di Firenze. E’ stato infatti firmato il verbale di consegna tra l’Agenzia del Demanio e l’Arcidiocesi di Firenze con consegna simbolica delle chiavi. Dopo che i monaci cistercensi a fine 2016 hanno lasciato la Certosa si è scelto di preservare e valorizzare il bene come simbolo di spiritualità. Per questo l’Arcidiocesi ha chiesto alla Comunità di San Leolino (fondata nel 1986, con sede nell’omonima pieve a Panzano in Chianti) di assumerne la cura perché mantenesse viva la natura spirituale e culturale del monastero. Related…

Read More

Strade del Chianti, Oltre 500mila euro per la viabilità

Oltre 500 mila euro di investimento da parte della Città Metropolitana di Firenze, per i lavori di asfaltatura sulle strade provinciali e regionali in Chianti, di pertinenza della Metrocittà (dunque Sp 1, Sp 3, Sp 71, Sp 93, Sr2, Sr 222, Sp 49, Sp 56, Sp 5) ma anche per la manutenzione della rete di deflusso delle acque superficiali (sulla Sr 2, tra Romita e Poggio Petroio, e per la nuova rotatoria a San Casciano Val di Pesa). Related posts / Posts Simili/Correlati: Toscana, esportazioni in ripresa Toscana, La giunta…

Read More

Chianti, Ordinanza antiprostituzione

I sindaci di San Casciano, Greve e Impruneta collaborano per tutelare la sicurezza pubblica contro lo sfruttamento della prostituzione. Sarà multato solo chi chiede la prestazione sessuale. Da oggi, sabato 10 giugno, è in vigore l’ordinanza dei sindaci del Chianti per la prevenzione e il contrasto del fenomeno della prostituzione. I Comuni di San Casciano, Greve e Impruneta predispongono il divieto di contrattare e concordare prestazioni sessuali a pagamento in luoghi pubblici e aperti al pubblico. Related posts / Posts Simili/Correlati: Marocco, Vietata produzione e vendita del Burka I principi…

Read More

[Toscana] Video camere in aumento sul territorio

Video camere di sorveglianza in aumento sul territorio toscano. L’obiettivo è quello di monitorare e prevenire la viabilità e l’accesso ai centri storici, con una implementazione di altri quindici sistemi di sorveglianza per un totale di settanta video camere sui territori del Chianti, Barberino, San Casciano, Greve e Tavarnelle. “Questo progetto – commenta il sindaco di San Casciano Massimiliano Pescini, con delega alla Polizia Locale per l’Unione comunale – nasce dalla necessità di dare maggiore sicurezza al territorio e incrementare il controllo sulle aree che presentano maggiori criticità legate alla…

Read More