ARCHIVIO ECONOMIA 

Lavori di ristrutturazione edile, Responsabilità per gravi difetti

Tra le norme che regolano le responsabilità derivanti dall’esecuzione di un contratto di appalto, ve n’è una particolarmente importante e che ha dato luogo ad un contrasto giurisprudenziale in merito all’ambito applicativo: il riferimento è all’art. 1669 del codice civile riguardante la responsabilità dell’appaltatore per gravi difetti dell’opera. Il contrasto ha portato ad una pronuncia delle Sezioni Unite della Suprema Corte di Cassazione, esattamente alla sentenza n. 7756 depositata in cancelleria il 27 marzo 2017. Qual è stato l’oggetto della pronuncia? Related posts / Posts Simili/Correlati: La croce dei Cavalieri…

Read More

Giornalisti autonomi, nuova sentenza equo compenso. La Cassazione si pronuncia

Una recentissima sentenza della Cassazione ha riproposto il tema dell’equo compenso del lavoro giornalistico autonomo. Si tratta della sentenza della Corte di Cassazione, sezione Lavoro, del 1 giugno 2016 n. 11412, che nell’adottare per una collaborazione prestata dal 1995 al 2001 per il gruppo Finegil i parametri contenuti nel Tariffario 2007 dell’Ordine, l’ultimo con valore legale, ha dato attuazione ancora una volta alle disposizioni dell’articolo 2233 del Codice civile sui compensi minimi adeguati e decorosi. Related posts / Posts Simili/Correlati: Contact Diffida a chi calunnia il nostro operato di giornalisti…

Read More

Italia, Cassazione: vietato telefonare dopo la mezzanotte

La Cassazione sconsiglia gli squilli dopo la mezzanotte. Basta anche solo una telefonata per fare scattare la multa per molestia. La Cassazione ha reso definitiva la condanna a 300 euro di multa nei confronti di un 53enne abruzzese, Nicola F., reo di avere fatto una telefonata alla ex moglie Franca dopo le 24. Per la Cassazione, una telefonata dopo quell’ora non merita le attenuanti perche’, anche se si tratta di un solo squillo, e’ “petulante” e arreca disturbo. Nicola F. aveva effettuato una sola chiamata dopo mezzanotte sul cellulare della…

Read More

Cassazione : i partigiani di via Rasella hanno agito bene, una ‘legittima azione di guerra’

“La sentenza della Cassazione emessa ieri su i fatti di via Rasella, è la risposta che il movimento partigiano italiano tutto, era nel giusto”. È il commento di oggi, di tanti, tantissimi partigiani italiani che hanno militato nelle diverse formazione del Cln. La sentenza della suprema corte ha infatti sentenziato: I partigiani che il 23 marzo 1944 condussero l’attacco di via Rasella non furono dei ‘massacratori di civili’.Compirono una ‘legittima azione di guerra’ contro il nemico occupante. Pertanto commette diffamazione chi li definisce ‘massacratori’. In questo modo ,la Cassazione ha…

Read More