ARCHIVIO SALUTE 

[EUROPOL] FRAUD ON A PLATE: OVER 3 600 TONNES OF DANGEROUS FOOD REMOVED FROM CONSUMER MARKET

Trafficking in fake and substandard food is big business, and efforts to stop this global phenomenon are ongoing. Rotten meat, chemically coloured tuna and fake baby milk powder – these are just a small sampling of the products seized as part of the latest OPSON investigation into the presence of counterfeit and substandard food and beverage products on the market in Europe and beyond. Related posts / Posts Simili/Correlati: Grecia, Antibiotici: necessarie dosi personalizzate con dati specifici Francia, Staminali embrionali: Deputato Ump chiede modifica legge Ministero Salute, Uova contaminate da…

Read More

U.E. Indagine su Poverta’. Italia in ascesa costante

Secondo Eurostat, in Italia il 28,7% della popolazione e’ minacciata di poverta’ e esclusione sociale contro il 25,5% del 2008. In assoluto il numero di persone e’ passato da 15,08 milioni di persone a 17,47 milioni. I dati per l’Italia risalgono al 2015. Rispetto alla popolazione, fanno peggio dell’Italia solo Bulgaria (40,4%), Grecia (35,6%), Lituania (30,1%) e Romania (38,8%). Related posts / Posts Simili/Correlati: Italia, Inchiesta giornalistica su gruppo immobiliare Zunino Italia, Aste on line al centesimo: AGCM sanziona due operatori per 1 mln euro Italia, Giubileo per i senza…

Read More

LA PRODUZIONE DI ARMI IN ITALIA…

Quando pensiamo ai settori di “punta” della nostra economia, è facile immaginare la moda, il turismo, la gastronomia, il calcio…Eppure tra i primi posti dell’industria meccanica e dell’industria elettronica mondiale figurano molte aziende italiane, tanto che la produzione nostrana viene considerata ad altissimo livello. Nella moltitudine di aziende che ruotano attorno a questi settori industriali ci sono anche i costruttori di armi… Sono molto meno visibili che in altri stati (u.s.a.) eppure il loro giro d’affari è tra i più floridi del mondo… Related posts / Posts Simili/Correlati: Afghanistan, Crescita…

Read More

Grecia, il business delle ONG sugli immigrati

  Nello studio del gennaio 2017 pubblicato dal Laboratory for Tourism Research and Studies dell’Università dell’Egeo curato dai professori Theodore Stavrinoudis della medesima università e da Stanislav Ivanof dell’Università di Varna in Bulgaria sugli effetti della migrazione a danno dell’economia turistica, le percentuali raccontano di un calo del 43% sull’incoming, del 36% sui ricavi e del 24% sui prezzi di mercato. Related posts / Posts Simili/Correlati: Argentina, esiste una nutrita comunità di emigranti ucraini Afghanistan, Crescita esponenziale produzione di oppio Germania, Migranti: aumentano spose bambine LA PRODUZIONE DI ARMI IN…

Read More