ARCHIVIO SALUTE 

Ogni minuto un bambino muore per patologie legate all’acqua

Tra le principali cause di mortalità infantile vi sono malattie contratte attraverso l’acqua, uno scarso accesso a questa preziosa risorsa e servizi igienico-sanitari inadeguati. A denunciarlo, alla vigilia della Giornata mondiale dell’acqua, è Save the Children. Se a livello globale quasi 1 persona su 3 (2,1 miliardi) non ha accesso ad acqua sicura e 1 su 9 ai servizi igienici, infatti, l’acqua contaminata – osserva l’Organizzazione internazionale che dal 1919 lotta per salvare la vita dei bambini e garantire loro un futuro – è uno dei maggiori vettori di malattie…

Read More
ARCHIVIO ATTUALITA' 

[Iraq] Poverta’: 4 milioni di bambini a rischio

Iraq. 1 bambino su 4 è povero. Dal 2014 verificati 150 attacchi alle strutture educative e 50 attacchi ai centri sanitari e al personale sanitario. Nella città di Mosul, oltre 21.400 case sono state danneggiate o distrutte; La metà di tutte le scuole irachene avrebbe bisogno di riparazioni e più di 3 milioni di bambini hanno subito un’interruzione nel percorso scolastico; il 35% dei bambini non completa la scuola primaria. Circa 1 milione di bambini hanno bisogno di supporto psicosociale; 2.260 sono detenuti in Iraq, metà di quali sono sospettati…

Read More

Francia, Staminali embrionali: Deputato Ump chiede modifica legge

In un’intervista al Journal du Dimanche, il deputato Ump (partito di maggioranza del presidente Sarkozy) Jean Leonetti, coordinatore della missione di informazione parlamentare sulla revisione delle leggi sulla bioetica, si ‘e detto d’accordo con il “colpo di stato medico” di René Frydman, il medico che ha fatto nascere una coppia di bimbi da ovociti congelati. Leonetti rileva come il medico abbia lanciato un messaggio del tipo: lasciate lavorare i ricercatori. Di conseguenza Leonetti auspica l’estensione delle autorizzazioni alle ricerche sull’embrione. “Occorre distinguere tra l’etica sociale, che implica prudenza, e l’etica…

Read More

Italia, Fondo di garanzia per i nuovi nati ai nastri di partenza

Tutte le famiglie che hanno un bambino nato o adottato nel 2009, 2010 e 2011 possono chiedere un prestito garantito di 5.000 euro a tassi agevolati. L’iniziativa è diventata operativa con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del relativo regolamento. Le risorse finanziarie stanziate sono circa 85 milioni di euro per il triennio; il decreto definisce le modalità per richiedere il prestito e attivare il Fondo di garanzia. Sono ammessi alla garanzia del Fondo le operazioni di finanziamento a favore dei soggetti esercenti la potestà genitoriale; nel caso di potestà o…

Read More