ARCHIVIO SALUTE 

America, Purdue Pharma inizia a combattere la crisi degli oppioidi

Purdue Pharma, il produttore di OxyContin®, un oppiaceo semisintetico, ha annunciato che non incoraggerà più i medici a prescrivere il loro farmaco ai pazienti. Mentre la loro azione è una mossa positiva per affrontare la crisi degli oppioidi in America, questo è solo un produttore e un solo nome commerciale. Quando non si riferisce a un oppioide con il suo marchio, questi farmaci altamente avvincenti e spesso mortali sono identificati usando una terminologia generica. Ciascuno dei seguenti viene utilizzato dai produttori per creare il loro farmaco di prescrizione: Related posts…

Read More

Antibiotici. Analisi situazione nel Mondo

Nel 1928 avvenne la scoperta della penicillina; negli anni 60, ci fu l’introduzione dell’ultimo grande gruppo di antibiotici, ma la capacita’ umana di combattere i batteri patogeni e’ un motore in trasformazione. Ma col tempo, la quantita’ di antibiotici con effetto sui batteri e’ diminuita, e alcuni patogeni sono diventati resistenti a tutti o quasi tutti i farmaci conosciuti: malattie infettive che erano trattabili stanno sempre di piu’ diventando mortali. Related posts / Posts Simili/Correlati: Tibet, Sanita’ pubblica in aumento Canada, Overdose da oppiacei: aumentano le morti [ITALIA] VACCINI, LE…

Read More

USA, Aziende farmaceutiche: promozione camuffata da scientificita’

Ci sono aziende farmaceutiche che pur di vedere i loro prodotti citati dalle riviste scientifiche non disdegnano metodi truffaldini. Il laboratorio Usa Wyeth, ad esempio, pagava un’agenzia affinché piazzasse su pubblicazioni mediche degli articoli riguardanti il suo farmaco Prempro. Omettendo di chiarire che si trattava di studi commissionati e retribuiti, il loro contenuto sorvolava sui rischi legati alla cura ormonale sostitutiva (HRT) per esaltarne le virtù. E’ quanto emerge dai 1.500 documenti che Wyeth ha dovuto esibire nell’ambito di una vertenza. Per 20 articoli “scientifici” l’agenzia riceveva 20.000 dollari (15.000…

Read More

Mondo, Influenza A: Conflitto di interessi

Finita ufficialmente la pandemia dell’influenza A, l’Organizzazione Mondiale della Sanita’ (Oms) ha rotto il segreto che aveva fino ad oggi mantenuto sui nomi dei 16 esperti del comitato d’emergenza che affiancava la direttrice Margaret Chan. Sei di questi hanno conflitti di interesse -che si verificano anche nel settore pubblico. Dei sei sospetti uno e’ scartato a priori, Claude Thibault, dirigente della Iata, l’associazione internazionale per il trasporto aereo. Altri tre lavorano in laboratori statali che hanno ricevuto fondi da aziende farmaceutiche. In situazione molto delicata, invece, ci sono: Neil Morris…

Read More