ARCHIVIO 

L’azienda di origine russa Kalashnikov nel mercato delle vetture elettriche

L’ambito industriale dei veicoli elettrici non è certo facile, al momento. Non perché -a nostro avviso- non ci siano i presupposti logici perché sia promettente e di grandi visioni. Pesa come un macigno il fatto che l’economia non è una scienza di per sé, ma il risultato di una serie complessa di fattori che poi si uniscono nella parola economia; tra questi fattori, il principale è quello del guadagno che, come migliaia di studi e dati ci mostrano, non è (in ambito trasporto e non solo) molto armonizzato col problema…

Read More
smartphone ARCHIVIO SOCIETA' 

L’obsolescenza programmata (OP) si e’ raffinata (Parte prima)

Il metodo non e’ nuovo. Il punto piu’ alto si e’ visto alla fine del secolo XIX, nella industria tessile (quando le fabbriche cominciarono ad utilizzare piu’ amido e meno cotone) e si e’ consolidata nel 1924, quando General Electric, Osram e Phillips si riunirono in Svizzera e decisero di limitare la vita utile delle lampadine a 1.000 ore. … Cosi’ fu firmato l’atto di morte della durabilita’. Prima le lampadine duravano di piu’. Come quella che, senza mai essere spenta, e’ accesa nel parco di Livermore, in California. Con…

Read More

[Firenze] Per una città più “elettrica” e sostenibile

Firenze potrebbe presto risvegliarsi più “elettrica”. Secondo il consigliere comunale Miriam Amato e il deputato Samuele Segoni, in città il numero delle postazioni di ricarica per i motori elettrici è ancora esiguo. Inoltre le stesse sono spesso occupate da auto in sosta non elettriche. Le 1000 multe e le 77 rimozioni non sono bastate per scoraggiare i trasgressori. Per questo sono state presentate tre mozioni in consiglio comunale dal consigliere Amato. Riguardano l’aumento del numero delle centraline di ricarica, utilizzando parte dei 2 milioni di euro ottenuti dalle licenze per…

Read More