Antibiotici. Analisi situazione nel Mondo

Nel 1928 avvenne la scoperta della penicillina; negli anni 60, ci fu l’introduzione dell’ultimo grande gruppo di antibiotici, ma la capacita’ umana di combattere i batteri patogeni e’ un motore in trasformazione. Ma col tempo, la quantita’ di antibiotici con effetto sui batteri e’ diminuita, e alcuni patogeni sono diventati resistenti a tutti o quasi tutti i farmaci conosciuti: malattie infettive che erano trattabili stanno sempre di piu’ diventando mortali. Related posts / Posts Simili/Correlati: Tibet, Sanita’ pubblica in aumento Canada, Overdose da oppiacei: aumentano le morti [ITALIA] VACCINI, LE…

Read More

Gli antibiotici, non sono automatici

Una équipe di ricercatori, guidata da Tobin Hammer (Universita’ del Colorado), e’ partita da una semplice constatazione: nel mondo, gli animali d’allevamento consumano antibiotici in abbondanza, sia in caso di malattia, sia come trattamento preventivo se una parte di loro e’ infettata da un batterio patogeno, sia, in alcuni Paesi, come additivi alimentari perche’ queste molecole consentano alle bestie di prendere piu’ peso con la stessa quantita’ di cibo e di accelerare la propria crescita. Related posts / Posts Simili/Correlati: Perturbatori endocrini. ‘Il problema e’ la dose interna a cui…

Read More

Usa, Antibiotici: Argento potenzia fino a 1.000 volte azione

L’argento e’ un’arma preziosa per uccidere i batteri, anche quelli antibiotico-resistenti. Lo dimostrano gli esperimenti condotti da James Collins, ingegnere biomedico della Boston University i cui risultati sono stati resi noti sulla rivista Science Translational Medicine. L’esperto ha dimostrato che aggiungendo ioni d’argento sciolti all’antibiotico, l’efficacia di quest’ultimo diventa fino a 1000 volte maggiore, anche contro batteri resistenti al farmaco. Related posts / Posts Simili/Correlati: Grecia, Antibiotici: necessarie dosi personalizzate con dati specifici Usa, sussidi disoccupazione in crescita Usa approva divieto vendita aerei nuovi a Repubblica Islamica Iran Simple Sabotage…

Read More

Antibiotici in Europa: Italia scorretto uso

Secondo un recente rapporto di Efsa, EMA e ECDC tra i paesi europei, l’Italia è uno degli stati peggiori. Come si vede nell’infografica pubblicata dal mensile Valori riferita al triennio 2010-2012, il nostro paese è il secondo stato per uso di antibiotici in medicina con 167,5 mg/kg, peggio di noi solo la Francia (175,8 mg/kg). Related posts / Posts Simili/Correlati: Italia, Aumentano le richieste delle prestazioni sanitarie pubbliche Grecia, Antibiotici: necessarie dosi personalizzate con dati specifici Antibiotici. Analisi situazione nel Mondo Italia, Antibiotici: aumenta il consumo nella popolazione World, Farmaci:…

Read More

Grecia, Antibiotici: necessarie dosi personalizzate con dati specifici

“Adulti: una per tre volte al giorno”. Non importa che il paziente sia grasso o magro, alto o basso: il foglio illustrativo e il consiglio del medico seguono questo schema nel prescrivere antibiotici e antivirali. Invece, la ricetta di un principio attivo contro le infezioni dovrebbe considerare il peso e le caratteristiche fisiche del malato, affinché ognuno ottenga la quantità ottimale del farmaco per debellare tutti i microrganismi. Importante, soprattutto per evitare la formazione di agenti patogeni resistenti, come sostengono i medici greci Matthew Falagas e Drosos Karageorgopoulos su The…

Read More