ARCHIVIO GEOPOLITICA 

Diritti donne nel mondo. ONU: situazione in degrado

Il Consiglio dei Diritti dell’Uomo delle Nazioni Unite ritiene che una donna su tre sia ancora vittima di violenze nel mondo. Ma, catalogare tutti i casi di abusi e’ un lavoro titanico e i numeri potrebbero essere largamente sottostimati. Morti, violenze, stupri, privazione della liberta’ d’azione o di muoversi, mutilazioni genitali, matrimoni forzati, rifiuto del diritto all’interruzione di gravidanza… Related posts / Posts Simili/Correlati: Tortura. La situazione mondiale sta peggiorando India, Dalit protestano contro discriminazione Carta di Roma, Protocollo deontologico concernente richiedenti asilo, rifugiati, vittime della tratta e migranti Messico,…

Read More

Messico, Narcoguerra. Indignazione diffusa per l’assassinio del giornalista Valdez

Centinaia di persone, familiari e amici, hanno dato ieri sera l’ultimo saluto al giornalista Javier Valdez, 50 anni, che ha pagato con la vita la sua volontà di informare sul narcotraffico in Messico. La salma di Valdez sarà cremata, hanno fatto sapere i familiari, e le sue ceneri deposte nel cimitero di Culiacan. Prima del funerale, i media e le ong in difesa dei diritti umani hanno sfilato per il centro di Culiacan per protestare contro l’onnipresente minaccia ai media e per chiedere al governo del Paese di fare di…

Read More

Cina, Prigione nere: Denuncia di Amnesty International

La Cina sta incrementando l’uso delle ”prigioni nere” e i centri per la riabilitazione dei drogati per rinchiudere le persone che si trovavano nei campi di rieducazione attraverso il lavoro, che sono stati aboliti. Lo afferma il gruppo umanitario Amnesty International in un documento diffuso oggi. La chiusura dei campi di rieducazione e’ stata decisa in novembre dal comitato centrale comunista. Secondo l’ agenzia Nuova Cina in tutto il Paese esistono 350 di questi campi, nei quali sono detenute 160 mila persone. Related posts / Posts Simili/Correlati: Siria, ribelli distruggono…

Read More

Diritti Umani, Amnesty : rapporto 2009

Il rapporto 2009 di Amnesty Italia, boccia in modo netto e trasparente il pacchetto sicurezza del governo italiano. Nella relazione si punta il dito, contro le misure volute dall’attuale esecutivo, in materia di immigrazione. Le misure volute dal governo, secondo Amnesty , “sono un evidente disprezzo per i diritti umani, di quei cittadini che scappano da regioni martoriate da fame e guerre e evidenziano anche, un clima di razzismo crescente”. Lo stesso rapporto 2009, avverte che il mondo siede sopra una bomba a orologeria, dove la crisi dei diritti umani,…

Read More