ARCHIVIO SOCIETA' 

Il consumo di proteine animali e’ in crescita

Il consumo di proteine animali e’ in crescita, e questo obbliga a dover trovare metodi per farlo in modo sostenibile per il Pianeta e a vantaggio di chiunque viva su di esso, nonostante il costo ecologico della sua produzione. Documentari come Cowspiracy (un gioco di parole tra “mucca” e “cospirazione”) hanno chiesto, tra varie diffidenze, perche’ la produzione di alimenti di origine animale non erano all’ordine del giorno dei grandi fronti di lotta contro il cambiamento climatico. Related posts / Posts Simili/Correlati: [Cina] Ambiente: Inquinamento provoca oltre 100mila morti U.E./Relazione…

Read More

Repubblica Centrafricana, Nuove violenze spingono migliaia di persone verso il Ciad

L’UNHCR, l’Agenzia ONU per i Rifugiati, sta registrando e aiutando migliaia di nuovi rifugiati in arrivo nel Ciad, soprattutto donne e bambini in fuga da un recente riacutizzarsi delle violenze nel nordest della Repubblica Centrafricana. Si stima che dalla fine di dicembre siano arrivati nel Ciad meridionale più di 5.000 rifugiati, in fuga dagli scontri tra i gruppi armati Mouvement national pour la libération de la Centrafrique (MNLC) e Révolution et Justice (RJ) nella città di Paoua. In questa città, situata nel distretto di Ouham-Pendé, si registra la presenza di…

Read More

[Africa – Congo] Li chiamano enfants sorciers, bambini stregoni

Nella capitale Kinshasa – secondo le stime fornite dell’antropologo Filip de Boeck durante una presentazione accademica – sono 23mila i bambini accusati di stregoneria. La società ritiene essere posseduti dal diavolo perché malati, o affetti da disturbi del comportamento, da epilessia o albinismo. Related posts / Posts Simili/Correlati: V Convenzione di Lomè Africa, Assal: il lago di sale Uganda, ONG avvia programma assistenza famiglie rifugiati Repubblica Centrafricana, Nuove violenze spingono migliaia di persone verso il Ciad Rapporto IISS, Narcoguerra nel Mondo; quella messicana miete più vittime

Read More

Controllo delle nascite contro la poverta’

Avere la possiblita’ di decidere se avere figli o meno, quando farli e quanti farne e’ un diritto universale. Su di questo si calcola che in tutto il mondo, una cifra stimata di 214 milioni di donne che non pianificano quando restare incinte, una forte necessita’ -insoddisfatta- di metodi contraccettivi moderni. Queste donne sono, nella maggior parte, nei Paesi in via di sviluppo. Related posts / Posts Simili/Correlati: [UE] Inclusione abitativa: autocostruzione e autorecupero di alloggi [Italia] Amianto: Quanti siti contaminati e discariche esistono? Rapporto IISS, Narcoguerra nel Mondo; quella…

Read More

Sono le donne africane che devono decidere quanti figli vogliono, quando e con chi

Nicolas Meda non e’ estraneo alle questioni sollevate nel summit Family Planning 2020 di Londra, lo scorso martedi’ 11 luglio. Medico epidemiologo da piu’ di venti anni, specializzato in medicina riproduttiva e della trasmissione madre-figlio del virus Hiv, difende da diverso tempo lo sviluppo di una migliore contraccezione in Africa. Related posts / Posts Simili/Correlati: Lecce, Diritto di critica giornalistica: importante sentenza del tribunale Lotta al narcotraffico Nordafrica/Europa. Il ruolo dell’Italia [Africa – Congo] Li chiamano enfants sorciers, bambini stregoni Rapporto IISS, Narcoguerra nel Mondo; quella messicana miete più vittime…

Read More