Simple Sabotage Field Manual CIA

Il manuale – che l’agenzia CIA descrive come “sorprendentemente contemporaneo” desecretato e disponibile per il download nel sito, scritto nel 1944 dall’Ufficio dei Servizi Strategici (OSS), era distribuito agli ufficiali di stanza all’estero, per assisterli nella formazione di “cittadini-sabotatori” nei paesi occupati, quali la Norvegia e la Francia. Tali persone, scrive Rebecca Onion di Slate, “potrebbero essere già all’opera, e sabotare materiali, macchinari oppure operazioni di loro spontanea iniziativa”; quel che gli manca, però, è il talento subdolo nel seminare caos che solo un’agenzia di intelligence può padroneggiare.

La genuina pigrizia, arroganza e imbecillità potrebbero, di certo, essere endemiche. Ma il Field Manual afferma che “la stupidità volontaria è contraria alla natura umana” e che richiede un particolare set di competenze.

Il cittadino-sabotatore “spesso ha bisogno di pressione, di stimoli o rassicurazioni, nonché di informazioni e suggerimenti sui metodi più efficaci per effettuare un semplice sabotaggio”.

Fonte: http://www.openculture.com/2015/12/simple-sabotage-field-manual.html.

Related posts