Senegal, Dogane bruciano merce sequestrata per 2,8 miliardi di franchi

La direzione delle dogane di Saint-Louis (nord) ha bruciato, lo scorso 13 gennaio 2017, dei farmaci contraffatti, della droga, dei pacchetti di sigarette e delle batterie elettriche per un valore di 2,8 miliardi di franchi Cfa. Questi prodotti sono stati sequestrati durante gli ultimi sei mesi nell’ambito di differenti operazioni messe in atto dal servizio delle dogane e della gendarmeria nel nord del Paese.Nello specifico si trattava di una importante quantita’ di farmaci contraffatti, di canapa indiana e di metamfetamine per un valore stimato di 2,5 miliardi di franchi Cfa, di batterie elettriche ed altri prodotti di contrabbando.
“La cerimonia che abbiamo organizzato stamane dimostra l’importante lavoro fatto dai nostri servizi nell’ambito della messa in sicurezza delle persone residenti. E’ un’occasione per ringraziare gli agenti e di fare appello ad una maggiore condivisione degli sforzi delle diverse forze di sicurezza che lottano contro il contrabbando”, ha detto Ousseynou Faye, capo della divisione di Saint-Louis, ai giornalisti presenti alla cerimonia di incenerimento.

ADUC

Shortlink:

Condividere Articolo

Passare con il mouse sul banner e attendere che esca un elenco; cliccare poi sull'icona del social net che riteniamo più opportuno divulgare la notizia ed seguire la procedura richiesta.
Bookmark and Share
Posted by on 06/02/2017. Filed under GEOPOLITICA. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

You must be logged in to post a comment Login