Scopo e attività degli ordini cavallereschi

L’art. 2 della Carta costituzionale del SMOM precisa che:
« L’Ordine ha come fine di promuovere la gloria di Dio mediante la santificazione dei suoi membri, il servizio alla Fede e alla Santa Sede e l’aiuto al prossimo, in conformità alle sue secolari tradizioni…afferma e diffonde le virtù cristiane di carità e di fratellanza, esercita le opere di misericordia, specialmente soccorrendo gli infermi, gli emigranti, i profughi e gli esiliati, l’infanzia abbandonata ed i poveri, curando la loro elevazione spirituale e rafforzando la loro fede in Dio, e zela le missioni cattoliche. In modo particolare l’Ordine esercita l’assistenza alle vittime di calamità straordinarie e ai feriti di guerra… »
L’art. 2 del Nuovo statuto dell’Ordine equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme recita che: L’Ordine ha per scopo:
«
a) di accrescere nei suoi membri la pratica della vita cristiana, in assoluta fedeltà al Romano Pontefice, e secondo gli insegnamenti del Concilio Ecumenico Vaticano II;
b) di zelare la conservazione e propagazione della Fede in Terra Santa, aiutarne le missioni cattoliche sovvenendone e promovendone le opere e le istituzioni culturali, caritative, culturali e sociali;
c) sostenere i diritti della Chiesa in Terra Santa. »
Il Breve pontificale di Papa Pio IX per la istituzione dell’Ordine equestre Piano del 17 giugno 1847 recitava che:
« Sembrò ai Romani Pontefici Nostri Predecessori… non essere cosa sconveniente al Ministero Apostolico l’attribuire alle specchiate gesta alcune determinate insegne di lode, affinché gli animi degli uomini s’accendessero a coltivare con maggiore impegno e le professioni più onorevoli e le civili virtù di ogni sorta. »
Il Preambolo della Modifica allo statuto dell’Ordine di San Marino di cui al Decreto de il Generale Consiglio Principe e Sovrano della Repubblica di San Marino del 27 settembre 1868 precisa che:
« Considerando che l’Ordine cavalleresco di S. Marino istituito dalla Repubblica a riconoscenza degli esteri, che si resero benemeriti del nostro Stato per servigi resi, o per beneficenze esercitate, o che salirono in fama nelle scienze, nelle lettere, e nelle arti, abbisogna … »
Questi esempi di finalità perseguite dagli ordini cavallereschi sono idonei a mostrare la differenza tra i due soli, attuali, veri ordini militari ed ospitalieri (SMOM e Ordine del Santo Sepolcro)- che istituzionalmente, e non solo incidentalmente, svolgono in via normale e continuativa una attività cristiana e caritatevole, in linea con la tradizione- da tutti gli altri Ordini cavallereschi che assolvono di fatto e pressoché esclusivamente una funzione onorifica cui talora si affianca una qualche attività filantropica.

Fonte: Wikipedia

Related posts