Sardegna, Chiesa di Santa Maria di Betlem; cerimonia investitura nuovi cavalieri di Malta OSJ

Il 2 Settembre 2017, presso la chiesa di Santa Maria di Betlem, in Sardegna, a consolidamento del gemellaggio pluriennale tra il Gremio dei Contadini e il Sovrano Ordine di San Giovanni di Gerusalemme – Cavalieri di Malta OSJ con il quale condividono la devozione a San Giovanni Battista, il Presidente e una delegazione del Gremio hanno partecipato, in forma ufficiale, alla celebrazione eucaristica prevista alle ore 19.

Al termine di essa è avvenuta la cerimonia d’investitura dei nuovi cavalieri di Malta OSJ.

Alla cerimonia erano presenti S.A.R. Don Thorbjorn Paterno’ Castello di Carcaci Gran Maestro, SE Bali di Gran Croce Ivanoe Giorgio Colombo Luogotenente, SE Cavaliere di Gran Croce Alberto Tumminelli Gran Priore d’Italia, SE Cav Grande Ufficiale Francesco Ginesu Priore della Sardegna e delegazioni di tutta Italia, per un totale di 60 Cavalieri partecipanti in occasione della Scuola dei Paggi.

Nell’occasione inaugurato anche il nuovo Giardino che ospita la statua del Beato Francesco Zirano, la cui esecuzione di tutti i lavori e i materiali sono stati donati dai Cavalieri di Malta OSJ della Sardegna.

Ufficio Stampa OSJ

.:.

Nota di redazione

Francesco Zirano (Sassari, 1564 – Algeri, 25 gennaio 1603) è stato un religioso italiano, padre francescano, martire. La famiglia era devota ai protomartiri Gavino, Proto e Gianuario e da Sassari due volte all’anno era usanza partire in pellegrinaggio al santuario di Porto Torres. Ricevette un’istruzione di base dai frati di Santa Maria di Betlem e, devoto alla Madonna, già a quindici anni seguiva le regole del convento e a ventidue nel 1586 fu ordinato sacerdote dall’arcivescovo Alfonso de Lorca, alla presenza del cugino Francesco Serra, figlio di una sorella della madre, che da poco aveva vestito l’abito. La beatificazione è avvenuta a Sassari il 12 ottobre 2014, celebrata dal cardinale Angelo Amato delegato pontificio, prefetto della Congregazione per le Cause dei Santi. Hanno partecipato l’arcivescovo di Sassari padre Paolo Atzei e l’arcivescovo di Algeri monsignor Ghaleb Moussa Abdalla Bader. (Fonte: Wikipedia).

—.—-

Chiesa di Santa Maria di Betlem (Sassari).
Tra il secondo e il terzo decennio del XIII secolo, la comunità francescana si insediò a Sassari, dopo aver ricevuto in dono il monastero di Santa Maria di Campulongu, che nel 1106 era stato donato ai benedettini di s.Vittore di Marsiglia dal giudice di Torres Costantino I di lacon-Gunale. Negli anni 70 – 80 del XIII secolo fu ampiamente modificato l’impianto preesistente della chiesa e del convento. La chiesa è sede di sette gremi cittadini: il gremio dei Muratori, quello dei Sarti, degli Ortolani, dei Falegnami, dei Contadini, dei Piccapietre e degli Autoferrotranvieri. (Fonte: Wikipedia).

Shortlink:

Condividere Articolo

Passare con il mouse sul banner e attendere che esca un elenco; cliccare poi sull'icona del social net che riteniamo più opportuno divulgare la notizia ed seguire la procedura richiesta.
Bookmark and Share
Posted by on 06/09/2017. Filed under ARCHIVIO, ATTUALITA', OSJ. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

You must be logged in to post a comment Login