Russia, Prezzi di trasferimento: primo passaggio positivo

russia_mapLa Duma di Stato, camera bassa dell’Assemblea federale, ha approvato a metà febbraio, in prima lettura, la legge di riforma della disciplina del transfer pricing. Il progetto di riforma deve ancora superare altre due letture alla Duma e successivamente approvata dalla Camera alta, il Consiglio federale della Russia.La proposta di legge estende la portata del requisito soggettivo. Sono considerate parti correlate:

le persone giuridiche e fisiche con la società che, direttamente o indirettamente, partecipano per quota parte maggiore del 20%;
una impresa con le società partecipate per quota maggiore del 50% per ogni anello di una catena societaria;
una persona giuridica con i membri del proprio esecutivo o del management o con i componenti dell’ente proposto al controllo contabile;
il fondatore di un trust all’estero con il trustee e i beneficiari e il trustee con le entità gestite;
le società in cui l’amministrazione è diretta da una stessa persona fisica (ad esempio il chief executive officer o Ceo).
Le società che aderiscono al consolidato russo sono invece escluse dall’applicazione del regime.

[testo estrapolato da Fisco Oggi di A. Denaro]

Related posts