Prelatura personale

La prelatura personale è una istituzione di natura gerarchica della Chiesa cattolica governata da un prelato e formata da presbiteri e diaconi del clero secolare, alla quale possono cooperare organicamente anche laici, limitatamente all’espletamento dell’azione apostolica, secondo le modalità previste dallo statuto.
La caratteristica principale è di non essere legata a un territorio, come la prelatura territoriale, ma di avere un popolo, anche distribuito in diverse diocesi, composto da fedeli che hanno qualcosa in comune (ad esempio: una provenienza nazionale, una vocazione specifica, una professione, una condizione sociale). Al prelato, che non è necessariamente un vescovo, sono riconosciute alcune prerogative episcopali (come incardinare i chierici, erigere un seminario). Altra caratteristica significativa è quella di godere di un’amministrazione autonoma, che non rientra nel bilancio della Santa Sede. Ad oggi, soltanto l’Opus Dei ha lo status di prelatura personale, richiesto nel 1969 ed ottenuto nel 1982 da Giovanni Paolo II.

Fonte: Wikipedia

Related posts