Pisa, Sostituzione alti ufficiali alla 46esima Aerobrigata

Il generale Aurelio Colagrande lascia ufficialmente la guida della 46esima Aerobrigata al generale Roberto Boi, che ne prenderà il posto al vertice. Il generale Boi arriva da Roma dove, dal maggio 2009 fino ad oggi è stato vicedirettore della direzione impiego del personale dell’Aeronautica Militare. La 46^ Brigata Aerea è operativa 365 giorni l’anno 24 ore il giorno e impiega i suoi uomini e i suoi velivoli in ogni parte del mondo in molteplici attività di istituto.

NOTA TECNICA
La 46^ Brigata Aerea offre supporto per la realizzazione di missioni umanitarie, soprattutto in occasione di gravi calamità naturali o altri eventi che determinino la necessità di fornire aiuti e sostegni a popolazioni che da questi accadimenti subiscono pesanti disagi. Ricordiamo in particolare l’intervento della Brigata in favore della popolazione indonesiana colpita dallo Tsunami del dicembre 2004, i primi aiuti in seguito al sequestro da parte di terroristi della scolaresca di Beslan (Ossezia). L’intervento in favore della popolazione di New Orleans (USA) colpita dall’uragano Kathrina (2005), il terremoto in Pakistan, l’alluvione in Georgia, l’alluvione in Algeria, il terremoto in Iran ed infine, ma non ultima, la missione ‘Ridare la luce’. Nel corso di questa missione, attraverso più spedizioni in diversi periodi, i C-130J della 46^ hanno trasportato un’equipe di oculisti dell’Ospedale Fatebenefratelli di Roma e dell’Istituto di Medicina Legale Aeronautica che, in Mali, in Benin ed a Gao, ha operato, centinaia di persone affette da cateratta non altrimenti correggibile in quei luoghi mancanti anche dei minimi presidi sanitari. In armonia con questa tradizione di generosità e professionalità la 46^ Brigata Aerea, con i suoi uomini e velivoli, continua ad operare ogni giorno al servizio della comunità nazionale ed internazionale. (testo estratto dall’AMI)

Related posts