ARCHIVIO SOCIETA' 

Ordine di San Michele

Louis_XI_ordre_saint_michelL’Ordine di San Michele (Ordre de Saint-Michel in francese), intitolato così in nome dell’Arcangelo Michele, è un ordine cavalleresco, istituito nel castello di Amboise il 1º agosto 1469 dal re Luigi XI. Fu fondato per rivaleggiare con l’Ordine del Toson d’Oro. Il re di Francia ne era Capo supremo e Gran Maestro e i cavalieri appartenenti alla nobiltà, in numero di trentasei, dovevano prestargli giuramento. In un primo tempo la sede dell’ordine fu l’abbazia di Mont Saint-Michel poi, sotto Enrico II, fu trasferita alla Sainte Chapelle del castello di Vincennes e infine, sotto Luigi XIV, ai Cordeliers di Parigi. Questo permetteva al re di crearsi una rete di fedeltà che non erano più direttamente legate alle fedeltà feudali. I cavalieri portavano un collare d’oro formato di piccole conchiglie unite da un doppio cordone e al quale era appesa una medaglia con l’immagine dell’Arcangelo san Michele che calpesta il drago. L’Arcangelo era considerato il protettore di Francia per aver accordato la sua protezione al regno contro gli inglesi durante la guerra dei Cent’Anni.
Dal 1560, nel contesto turbato delle guerre di religione il limite di trentasei membri venne abbandonato e l’ordine integrò numerosi cortigiani a volte non combattenti e perse così prestigio. Alla fondazione dell’Ordine dello Spirito Santo nel 1578 da parte di Enrico III, gli statuti prescrivevano che i suoi cento cavalieri dovevano innanzitutto essere membri dell’Ordre de Saint-Michel facendolo così retrocedere al secondo posto.

Fonte

 

Related posts

Leave a Comment