La miniera d’oro di Krikie Nigi nel Suriname

oro di Krikie Nigi nel Suriname

Il Suriname si trova tra la Guyana e la Guyana Francese, nell’angolo all’estremo nord dell’America Meridionale. Fino a poco tempo fa veniva chiamata la “Wild Coast” e per buona parte del diciassettesimo secolo olandesi e inglesi lottarono per il suo possesso. Gli olandesi ottennero il controllo del Suriname nel 1667 e lo trasformarono in una piantagione di caffè, cacao e altri beni che gli europei valutavano più della vita o della dignità umane. Per quasi due secoli e mezzo, i latifondisti portoghesi fecero lavorare nelle loro piantagioni schiavi provenienti dagli angoli più lontani dell’impero coloniale. Questo spiega il perché della massiccia varietà di una popolazione di 560.000 anime. Molti, qui, sono il risultato della mescolanza di schiavi provenienti da Africa orientale e nord dell’India, e di ‘coolie’ giavanesi e cinesi. (testo estrapolato da questa fonte)

Note
Il Suriname (anche chiamata Guyana Olandese) è una Repubblica dell’America meridionale con una superficie di 163.270 km². Conta 433.998 abitanti ed ha per capitale Paramaribo. Confina a nord con l’Oceano Atlantico, a est con la Guyana Francese, a sud con il Brasile e a ovest con la Guyana. La lingua ufficiale è l’olandese, che costituisce anche la lingua franca del paese insieme allo Sranan Tongo. Le altre lingue maggiormente diffuse sono l’hindi, il giavanese e la saramacca. (Wikipedia)

Related posts