Kathmandu, Attacchi ai Cattolici e protestanti nepalesi; rispondono pregando

nepal-elezioni

I gruppi radicali maoisti, per impedire le elezioni del 19 novembre, hanno creato notevoli problemi in Nepal, scatenando violenze in tutto il Paese, compiendo agguati, atti di vandalismo, appiccando incendi dolosi e piazzando bombe. Guidati dall’ex quadro Mohan Baidhya, i militanti lo scorso 13 novembre sono stati protagonisti di un attacco a mezzi pubblici e privati, facendo anche esplodere un ordigno a bordo di un autobus a Kathmandu. Per tutta risposta i leader cattolici e protestanti hanno chiesto ai cristiani di offrire una testimonianza diversa dall’odio e dalle violenze perpetrate dai partiti estremisti, pregando. Le elezioni sono avvenute dopo cinque anni di caos politico e quattro governi di coalizione, i quali hanno rimandato di continuo la stesura di una Costituzione democratica.

Fonte

Related posts