ITALIA, UN ESEMPIO DI FINANZA CREATIVA: LA DIFESA SERVIZI S.p.a.

difesa_servizi_spaLa società svolge per le forze armate, compresa l’Arma dei Carabinieri, le funzioni di centrale di committenza, funzioni che possono essere svolte anche per le altre forze di Polizia previa stipula di apposite convenzioni. La società, con sede a Roma, ha un capitale sociale di un milione di euro; i successivi aumenti sono determinati con decreto del ministro della Difesa, il quale esercita i diritti dell’azionista.
Una Società per Azioni che disporrebbe dei siti militari e dei beni del demanio militare e gestirebbe gli appalti del settore con un giro di affari stimato attorno ai 4-5 miliardi di euro, la quale gestisce con meccanismi di mercato non solo l’intero patrimonio della Difesa e tutti gli appalti, ma anche il personale militare e civile, da impiegarsi in deroga a quanto previsto dal comma 9, dell’articolo 23-bis del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165.

Fonti: RDB, AGI

Related posts