Italia, soldi a periodici di cui non sappiamo l’esistenza

L’elenco dei contributi alle imprese editrici di periodici che risultino esercitate da cooperative, fondazioni o enti morali ovvero non abbiano scopo di lucro. Qui troviamo 235.000 euro elargiti ad “Azione Benevento”. Se ogni città decidesse di farsi il suo “Azione” ci sarebbe la bancarotta per lo stato. 26.000 euro vanno a “Buddismo e Società” , 312.000 euro a “Famiglia Cristiana”, 66.000 al “Madonna della Guardia”, forse per compensarla del servizio di sorveglianza e 194.000 circa a “Sprint e Sport“, Settimanale del calcio giovanile e dilettantistico di Piemonte e Lombardia. L’elenco completo che comprende centinaia di giornalini parrocchiali  a cui vanno decine di migliaia di euro ciascuno all’anno è qui

Fonte: Mentecritica

Related posts

3 Thoughts to “Italia, soldi a periodici di cui non sappiamo l’esistenza”

  1. Gianluca Burdese

    Sono un ex socio del MG Club Italia e mi ricordo che la vostra agenzia di stampa realizzava negli anni ’90 un utilissimo mensile, stampato su carta patinata. Bhe posso dire che grazie al direttore ed altri a lui vicino, compreso sponsor e partner, quel giornalino veniva regolarmente diffuso periodicamente. Leggendo che un settimanale sul calcio dilettantistico ha diritto ad avere oltre 190mila euro di contributo…mi viene una rabbia indefinibile, poiché noi proprietari di auto inglesi potevamo continuare ad avere oggi un bel supporto cartaceo realizzato da professionisti del settore.

  2. Laura

    Lo ricordo anch’io quel bel giornalino…realizzato con passione e cura. Peccato che è finito tutto. Certo i tempi non sono più quelli di una volta, però quel periodico era molto interessante ed utile. Penso che tra le tante inutili riviste oggi presenti anche in edicola, il nostro giornalino era molto più utile. Grazie Presidente Mattaliano comunque di averci regalato per anni la sua preziosa collaborazione e disponibilità di giornalista. Vi ricordate quei bei raduni organizzati in location come il Chianti Classico in quelle fattorie ove oggi l’ospitalità non è più come un tempo ? Oggi è cambiato tutto, anche dimenticare è più facile che gratificare chi, per 16 anni, ha promozionato la terra Toscana in lungo ed in largo. E non solo con la MG…anche con la Mercedes SL ed SLK…ma a quel tempo esisteva soltanto il divertimento. Oggi c’è molta cattiveria e invidia in quello che ti piace fare, anche semplicemente per passione. Va bhe…Ciao a tutti gli amici della MG e della Mercedes 😉

  3. Alessandro Magrini

    Negli anni 80/90 la politica era più o meno quella di oggi, con la differenza che organizzare dei raduni voleva dire promuovere il territorio mentre fondare un’agenzia di stampa non è stata, secondo me, accolta come un’opportunità di aumentare quella promozione ma in modo professionalmente differente. Forse, questo è il mio pensiero, quei politici che oggi vi ostacolano nel sostenere questo importante media d’informazione, continuano quel retaggio d’ottusità dei loro colleghi. Sono più che convinto che di generazione in generazione questo rimarrà un problema, come accade con i dossier che alcune aziende di rilevanza internazionale hanno sui loro tavoli con i nomi dei giornalisti meno simpatici.

    A questo proposito vorrei far riflettere quei personaggi i quali non usano lo scalpello su di loro, ma soltanto sugli altri. Quanti di loro parlano usando la leva, cioé quel metodo utile per convivere e plasmarsi ?

    Riporto in breve una nota di Francesco Brunelli:”Un’armonica combinazione dell’azione interna e dell’azione esterna”.

    Concludendo:

    ComportateVi con discernimento, senza giudicare il prossimo; non è un nemico da combattere, anche se non appartiene al gruppo. L’utilizzo della cazzuola è altrettanto importante per colmare vuoti e pianare incomprensioni. E’ importante il recupero di quei valori etico-morali che la società atttuale sembra aver volutamente dimenticato. La nostra società ha bisogno di menti aperte! D’altronde che benefico ne abbiamo se facciamo sempre ciò a nostro interesse e poco per il prossimo accanto a noi ? A chi legge ogni commento personale.

Comments are closed.