INPGI, servizi: se la password del sito web non funziona

La comunicazione reddituale alla Gestione separata INPGI deve essere presentata entro il 31 luglio dell’anno successivo (ad esempio: redditi conseguiti nel 2010 entro il 31/07/2011, e così via), esclusivamente in modalità telematica.

Se per un anno il giornalista non utilizza il sito web sul servizio di comunicazione reddituale, la password cessa la sua funzionalità.

Questo è un problema non da poco, poiché nel momento in cui uno deve fare la comunicazione reddituale, la quale avviene soltanto con procedura telematica, bisogna chiedere alla INPGI l’invio di una nuova password. Questa viene spedita soltanto per posta convenzionale.

Aggiungiamo il fatto che se uno si accorge del problema informa tempestivamente la INPGI, ma chi riceve la mail non ti risponde. Quindi devi telefonare, una, due, tre volte, per risolvere un loro problema tecnico!

Ma non è finita qui. Se la password arriva in ritardo, bisogna pagare 10 euro all’INPGI per il ritardato invio della comunicazione reddituale.

Allora, qui c’è qualcosa che non quadra. La comunicazione avviene per via telematica, ma la password viene spedita per posta convenzionale. Se non arriva la busta la INPGI, per un loro problema tecnico, chiede 10 euro di mora. Eh no…non ci siamo proprio. Uno paga se è un moroso, non perché la password scade a tua insaputa in quanto in un anno devi entrare nel sito web!

Related posts